quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Venerdì 28 FEBBRAIO 2020
Coronavirus. Anelli (Fnomceo): “Grazie ai medici italiani, esempio di impegno di solidarietà. Pieno sostegno da Ministro e Istituzioni”

“Un grazie a tutti i medici italiani, ai medici impegnati nelle 'zone rosse' per la gestione dell’emergenza Covid-19. Un grazie all’Enpam  che ha varato interventi straordinari. Un grazie soprattutto al nostro Ministro, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ed alla Task force presso la Protezione civile. Ho avuto rassicurazioni sui dispositivi di protezione, il Ministero si adopererà perché tutti i medici siano protetti adeguatamente", così il presidente della Federazione.

“Un grazie a tutti i medici italiani. Siete, insieme agli altri professionisti della Salute, la forza del Servizio Sanitario Nazionale. Siete coloro che continuano, secondo e anche oltre i principi del Codice di Deontologia, a tutelare la Salute dei cittadini, anche nelle località colpite dal Covid-19. Siete per tutti un esempio di impegno e solidarietà”. A parlare è il loro presidente, il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli.

“Un grazie ai medici impegnati nelle “zone rosse” per la gestione dell’emergenza Covid-19: in primo luogo, agli ospedalieri, che continuano ad assicurare incessantemente, incuranti degli orari, l’assistenza, rimanendo in ospedale e facendo turni anche di trenta-trentasei ore. Ai medici di medicina generale e della continuità assistenziale che fanno la quarantena negli ambulatori per poter almeno prescrivere ricette – continua. Un grazie a tutti i ricercatori, che quasi in tempo reale isolano e sequenziano i ceppi dei virus in circolazione e tracciano, per contenerla, le linee della diffusione”.

“Un grazie particolare a tutti i Presidenti e ai Consigli dei 106 Ordini territoriali che coordinano le forze in campo – aggiunge ancora - e a tutti i colleghi – centinaia - che si sono offerti, in una vera e propria gara di solidarietà, per sostituire i medici in quarantena, per prestare assistenza negli aeroporti, per rispondere ai numeri dedicati”.

“Un grazie all’Enpam, il nostro Ente di Previdenza, che ha varato interventi straordinari per i colleghi delle zone colpite” afferma.

“Un grazie soprattutto al nostro Ministro, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, che di tutti questi colleghi riconosce il valore e supporta l’operato – conclude -. Un ringraziamento per la costante attenzione nei confronti degli operatori, dei loro disagi e delle problematiche correlate ai modelli organizzativi diversi delle singole Regioni che Covid-19 ha evidenziato. Proprio ieri ho partecipato, insieme a lui, alla Task force presso la Protezione civile. Ringrazio tutti i componenti che si spendono h24 per gestire l’emergenza. Ho avuto rassicurazioni sui dispositivi di protezione, il Ministero si adopererà perché tutti i medici siano protetti adeguatamente e l’assistenza ordinaria sia garantita in piena sicurezza”.     

© RIPRODUZIONE RISERVATA