quotidianosanità.it

stampa | chiudi


Venerdì 22 OTTOBRE 2021
Influenza. Parte il 25 ottobre la campagna vaccinale

Dal lunedì sarà possibile vaccinarsi, previa prenotazione, presso gli studi dei Medici  di famiglia e dei Pediatri di libera scelta, nelle sedi territoriali e negli ambulatori di Sanità pubblica.

L’Azienda Usl della Valle D’Aosta e l’Assessorato della Sanità, Salute e Politiche sociali comunicano che è in fase di avvio la vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2021-2022: inizierà il 25 ottobre negli studi dei Medici di famiglia, dei Pediatri di libera scelta, nelle sedi territoriali e negli ambulatori di Sanità pubblica.

Al fine di controllare l’affluenza nelle strutture, le vaccinazioni saranno effettuate esclusivamente previa prenotazione presso i Medici di famiglia, i Pediatri e nelle sedi territoriali.

Per la vaccinazione presso gli ambulatori di Sanità pubblica sarà necessario prenotare telefonando ai seguenti numeri:
AOSTA - 0165 54 60 46 - dal lunedì al venerdì dalle ore 11:30 alle 12:30
CHATILLON - 0166 50 10 11- dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle 14:00
DONNAS -  0125 80 63 00 - dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle 14:00

La vaccinazione antinfluenzale è fortemente indicata, soprattutto agli ultra60enni e a coloro che, a qualsiasi età, rientrano nelle categorie a rischio individuate dagli esperti della salute. La vaccinazione viene raccomandata anche ai bambini dai 6 mesi ai 6 anni.

La vaccinazione è come sempre fortemente raccomandata per medici, operatori sanitari e socio-sanitari, volontari del settore sanitario/sociosanitario, addetti ai servizi essenziali (come insegnanti, forze dell’ordine, addetti al trasporto pubblico), donatori di sangue, personale degli allevamenti e dei macelli.

In tutti questi casi la somministrazione è gratuita.

L’Ausl e l’assessorato ricordano, infine, che per tutelare i soggetti più fragili, quali ospiti delle micro comunità e delle case di riposo, la somministrazione del vaccino antinfluenzale contestualmente alla terza dose del vaccino antiCovid-19 è già in corso. Questi utenti vengono convocati direttamente dall’Azienda Usl.

© RIPRODUZIONE RISERVATA