Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 29 GENNAIO 2022
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Farmaci generici: cresce la produzione ma cala la redditività


16 NOV - Il 75% degli equivalenti consumati a livello globale è prodotto in Europa, dove Germania e Italia si confermano come i maggiori Paesi produttori di questi farmaci. Un settore, questo degli equivalenti dove le imprese generano un volume d’affari di 4,3 mld di euro (+ 8% medio annuo). Peccato presentino un indicatore EBITDA sui ricavi al 10.6% (inferiore ai livelli del 2014) che, se raffrontato a quello delle altre imprese farmaceutiche (+15,1%), indica con chiarezza quanto sia  complessa sfida della sostenibilità alla quale le imprese del settore sono chiamate.
 
È questa la fotografia del settore scattata dall’“Osservatorio su il sistema dei farmaci generici” frutto della collaborazione fra Nomisma ed Egualia – Industrie Farmaci Accessibili – finalizzata a fornire un inquadramento dettagliato e indipendente delle caratteristiche e delle dinamiche delle imprese dei farmaci generici in Italia.
 
Se lo stato di salute in generale dell’industria farmaceutica è più che buono - sono ottimi i valori di performance e si registra un aumento delle esportazioni (+179% in dieci anni) e dell’occupazione (+3,6% dal 2010 al 2020) con un settore secondo solo a quello dell’alimentare, al punto che l’Italia si posiziona quale primo paese UE per produzione - anche quello delle imprese associate ad Egualia non difetta e registra un impatto complessivo (effetto diretto, indiretto e indotto) pari a circa 8 miliardi di euro in valore produzione e oltre 39 mila occupati. Ma le criticità non mancano.

 
In termini di produzione le imprese di farmaci generici registrano sicuramente un trend in rialzo rispetto alle altre imprese farmaceutiche: dal 2014 al 2019 hanno conquistato un +147,9 rispetto al + 121,8 dei non generici. Ma sul fronte dell’indicatore EBITDA sui ricavi, il sistema fa fatica. Basta guardare ai numeri, sempre nell’arco temporale 2014 al 2019 le dinamiche hanno un andamento differente: nel 2019 la percentuale dei ricavi dei generici scende a 10,6% mentre quella dei non generici cresce a 15,1% allargando ulteriormente la forbice tra le imprese.
 
Eppure, come ha spiegato Lucio Poma, Chief economist di Nomisma e coordinatore scientifico dello studio le imprese di farmaci generici sono un atout fondamentale per il sostegno al Paese. “In sei anni (dal 2014 al 2019) – ha detto – c’è stata una crescita costante e continua degli occupati con un aumento di 2mila occupati. E per ogni mille euro di produzione in Italia, le imprese di farmaci generici attivano 1.900 euro di domanda aggiuntiva. Le 45 imprese considerate generano una domanda aggiuntiva di oltre 5 miliardi di euro ogni anno. Ogni occupato in Italia nelle imprese di farmaci generici genera 3 occupati aggiuntivi, generando un’occupazione aggiuntiva di 29.700 occupati”.
 
Ma le ombre non mancano perché, a conti fatti, gli scenari del mercato sono diventati sempre più foschi. Nel tempo la quota pubblica sulla farmaceutica territoriale si è ridotta ed è aumenta quella privata (dal 2011 al 2020 la prima si è ridotta del 7,6% la privata è aumentata del 12,8%). È anche cresciuta la disponibilità di farmaci ad un prezzo medio decrescente, a vantaggio dei cittadini. Ma l’incidenza dei generici è cresciuta più in volume che in valore. E su tutto incombe il rischio di una eccessiva riduzione della competizione nelle gare ospedaliere nel lungo periodo.
 

16 novembre 2021
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy