Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 27 SETTEMBRE 2022
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Covid. Il bollettino: 153 decessi, il numero più basso dal 9 marzo. Ma più nuovi casi rispetto ieri


Il 9 marzo scorso si erano registrati 97 morti, il giorno dopo 168 e da lì in poi sono sempre cresciuti fino al dato di oggi. Per i nuovi contagi si registra invece un leggero incremento rispetto al trend di ieri.  I guariti totali arrivano a 122.810. Prosegue il calo dei pazienti ricoverati in ospedale e in terapia intensiva così come quello degli attualmente positivi (-1.883). Al Nord sempre più alto il numero dei casi con Lombardia e Piemonte sempre in testa. Oggi zero nuovi casi in Umbria e nella Pa di Bolzano. Zero decessi in 8 regioni.

16 MAG - I casi di nuovo Coronavirus in Italia sono saliti a 224.760 (+875 rispetto a ieri pari al +0,4%), tra cui 122.810 persone guarite (+2.605 rispetto a ieri pari al +2,2%) e 31.763 deceduti (+153 rispetto a ieri pari al +0,5%). Le persone attualmente positive sono quindi 70.187 (-1.883 rispetto a ieri pari al -2,6%). Complessivamente sono stati effettuati 2.944.859 tamponi (+69.179 rispetto a ieri). Nello specifico le persone sottoposte a tampone sono state 1.899.767.
 
Questi i dati principali dell’aggiornamento odierno forniti dalla Protezione Civile. Il numero dei nuovi casi è in lieve aumento rispetto a ieri. Torna sotto i 200 il numero dei decessi: oggi sono 153 in un giorno. Prosegue sempre la discesa anche per gli attualmente positivi e lo svuotamento degli ospedali. In Lombardia soprattutto numeri ancora alti considerando le altre Regioni ma s’intravede una schiarita. Oggi zero nuovi casi in Umbria e nella Pa di Bolzano. Zero decessi in 8 regioni
 
Ad oggi il numero di persone tuttora positive (esclusi deceduti e guariti) nelle singole Regioni risulta il seguente: 27.679 i malati in Lombardia (-67 rispetto a ieri pari al -0,2%), 5.852 in Emilia Romagna (-149 pari al -2,5%), 4.162 in Veneto (-277 pari al -6,2%), 10.702 in Piemonte (-411 pari al -3,7%), 2.657 nelle Marche (-138 pari al -4,9%), 1.710 in Campania (-26 pari al -1,5%), 2.533 in Liguria (-70 pari al -2,7%), 2.943 in Toscana (-225 pari al -7,1%), 4.022 nel Lazio (-66 pari al -1,6%), 680 in Friuli Venezia Giulia (-61 pari al -8,2%), 1.659 in Sicilia (-101 pari al -5,7%), 2.104 in Puglia (-77 pari al -3,5%), 1.423 in Abruzzo (-31 pari al -2,1%), 345 nella Pa di Trento (-61 pari al -15%), 215 in Molise (-12 pari al -5,3%), 81 in Umbria (-9 pari al -10%), 343 in provincia di Bolzano (-16 pari al -4,5%), 474 in Calabria (-31 pari al -6,1%), 415 in Sardegna (-46 pari al -10%), 75 in Valle d’Aosta (-2 pari al -2,6%) e 113 in Basilicata (-7 pari al -5,8%).
 
Le vittime sono 15.450 in Lombardia (39 in più di ieri pari al +0,3%), 3.960 in Emilia Romagna (+17 pari al +0,4%), 1.783 in Veneto (+21 pari al +1,2%), 982 nelle Marche (+5 pari al +0,5%), 3.594 in Piemonte (+37 pari al +1%), 1.346 in Liguria (+10 pari al +0,7%), 616 nel Lazio (+12 pari al +2%), 319 in Friuli Venezia Giulia (+1 pari al +0,3%), 383 in Abruzzo (+2 pari al +0,5%), 979 in Toscana (+3 pari al +0,3%), 396 in Campania (+0), 142 in Valle d’Aosta (+0), 453 nella Pa di Trento (+2 pari al +0,4%), 290 nella Pa di Bolzano (+0), 265 in Sicilia (+2 pari al +0,8%), 125 in Sardegna (+0), 95 in Calabria (+0), 22 in Molise (+0), 73 in Umbria (+0), 27 in Basilicata (+0) e 463 in Puglia (+2 pari al +0,4%).
 
Delle persone attualmente positive (70.187) sono ricoverate con sintomi 10.400 (-392 pari a -3,6% rispetto a ieri), 775 (-33 pari a -4,1%) sono in terapia intensiva, mentre 59.012 (-1.458 pari al -2,4%) si trovano in isolamento domiciliare.


16 maggio 2020
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Tabella

Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy