Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 OTTOBRE 2021
Toscana
segui quotidianosanita.it

Forum risk management. Ecco il programma della 16esima edizione

Torna l’evento nazionale che rappresenta ogni anno l’occasione per un ampio confronto sulla sanità. Tra i molti tema della niova edizione quello delle grandi riforme cui ha messo mano il Governo, per rilanciare il sistema anche alla luce delle risorse del Pnrr. Appuntamento ad Arezzo a dal 30 novembre al 3 dicembre

24 SET - La sedicesima edizione del Forum risk management in sanità, che si terrà ad Arezzo dal 30 novembre al 3 dicembre 2021, è il primo grande evento in presenza per il rilancio dell’azione di contrasto al Covid-19 e per condividere proposte e soluzioni per un vero cambiamento del sistema sanitario nazionale.
 
 
“I temi che verranno affrontati durante le quattro giornate di dibattiti, convegni e presentazioni di libri del Forum, sono di grande attualità e di interesse nazionale. La sanità pre Covid non potrà più essere la stessa di quella post Covid. La pandemia ha lasciato segni profondi, che richiedono la nostra massima attenzione in termini di nuovi assetti organizzativi a livello territoriale e ospedaliero - dichiara il presidente Eugenio Giani -. Il Pnrr è un’opportunità di cambiamento, che non possiamo sprecare. A livello nazionale sono previsti circa 7 miliardi di euro di investimenti per la casa e l’ospedale di comunità e la medicina territoriale, per rispondere al fabbisogno di salute dei cittadini. Ma tutto questo ha bisogno di personale e il fondo nazionale deve essere adeguato a questa necessità. Intanto, al Governo abbiamo già chiesto il rimborso di tutte le spese Covid”.

 
“La pandemia ha avuto un impatto devastante sul sistema sanitario, ma può rappresentare una grande occasione per l’avvio di nuovi progetti strategici, tramite l’utilizzo dei fondi europei - afferma l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini -. Il Forum offre un momento significativo di confronto sul futuro della sanità e sul percorso avviato per la realizzazione di nuove formule organizzative, che consentano quel salto di qualità lungamente atteso e non più rimandabile. La Toscana è in grado di dare un grande contributo al Paese, avendo maturato esperienze importanti sul territorio come le case e le società della salute. E’ giunto il momento di mettere a frutto tutte le nostre migliori esperienze e avviare una nuova stagione di cambiamento con l’aiuto delle nuove tecnologie”.
 
“Il Forum ci consente di entrare nel vivo di queste tematiche e di presentare la grande riforma della sanità, che attendiamo da decenni, attraverso l’utilizzo dei fondi del Pnrr e la proposta di un nuovo modello organizzativo del territorio, che si faccia carico in primo luogo del paziente cronico - aggiunge Domenico Mantoan, direttore generale di Agenas -. Questo modello, voluto dal ministro Speranza, poggia su nuovi assetti organizzativi come l’ospedale e la casa di comunità, aperti 24 ore su 24, con il coinvolgimento di vari professionisti a partire dal medico di famiglia. Faremo tesoro delle migliori esperienze, che abbiamo in Italia, e continueremo a garantire il nostro totale supporto, per lo sviluppo del sistema salute, con l'obiettivo primario di migliorare le prestazioni sanitarie e l'organizzazione dei servizi”.
 
“Sarà l’occasione per un ampio confronto sulla riforma della sanità su cui ha messo mano il Governo, per rilanciare il sistema Italia - aggiunge Vasco Giannotti, presidente del Forum risk management in sanità -. La Toscana ha tutte le carte in regola, per presentare le proprie eccellenze e parlare al Paese. La sua storia ci insegna che quello che si fa qui ha poi risonanza in tutta Italia. Affronteremo i grandi temi dei servizi sanitari regionali, condividendo progetti ed esperienze, e proponendo nuovi documenti come lo Statuto dei diritti e delle responsabilità dei cittadini”.
Alla conferenza stampa di oggi hanno preso parte, fra gli altri, Antonio D’Urso, direttore generale della Asl sud est, che ad Arezzo ospita la manifestazione, richiamando l’attenzione sulle specificità dei territori e delle Aziende sanitarie e del loro valore aggiunto nell’ambito delle politiche socio-sanitarie, e Giovanni Grasso, coordinatore dell’Ordine professioni infermieristiche Toscana, che si è soffermato sull’importanza della valorizzazione delle competenze e della formazione.
Il Forum, promosso da Istituto Superiore di Sanità, Fondazione per l’Innovazione e la Sicurezza in Sanità e Regione Toscana con il patrocinio del Ministero della Salute, della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, e del Parlamento.
 
Al Forum interverranno: il Ministro della Salute Roberto Speranza; i sottosegretari Pierpaolo Sileri e Andrea Costa; gli assessori alla sanità di tutte le Regioni; i presidenti della Commissione Sanità e Affari Sociali della Camera e Igiene Sanità del Senato; i direttori generali, sanitari e amministrativi di tutte le Aziende sanitarie; presidenti e dirigenti di tutti gli ordini professionali, Società Scientifiche, Associazioni dei cittadini e dei pazienti, del volontariato e del Terzo Settore; imprese fornitrici di beni e servizi del sistema sanitario (ICT, dispositivi medici, servizi).
 
I temi del Forum 
1. Presentazione di modelli e standard per la riforma della assistenza nel territorio
2. Come e chi fa che cosa
 
Nel distretto, negli ospedali e case della comunità, nelle COT e 116117
 
Per lo sviluppo della assistenza a domicilio del paziente
3. Come mettere a sistema telemedicina, teleassistenza, televisita, telecontrollo
4. Ripensare l’ospedale: flessibile, tecnologico, sicuro, verde, aperto al territorio
5. I piani operativi delle regioni delle aziende sanitarie per investire i fondi del Pnrr ed avviare un vero cambiamento
 
Nuove forme di partnership pubblico-privato per l’impiego agile ed intelligente dei fondi del Pnrr
6. Più soldi nel Fondo Nazionale per la sostenibilità del Sistema Sanitario
1 milione in più per le regioni per il 2021 a copertura dei maggiori costi della pandemia
Per il 2022 e 2023 almeno il 7% del Pil anziché il 6,6 e il 6,3 come da previsioni del governo sull’andamento della spesa sanitaria pubblica
 
7. Valorizzazione del lavoro e del ruolo dei professionisti della sanità veri attori del cambiamento
Nuovo ruolo del medico di medicina generale
Infermiere di comunità e di famiglia
Formazione e lavoro in equipe nel territorio
 
Il link al sito del Forum è: https://www.forumriskmanagement.it/
 
I social del Forum:
https://www.facebook.com/ForumRisk/
https://www.youtube.com/channel/UCXkrLkMARMfLz2h4CmnmZVw
https://www.instagram.com/forumrisk/
https://twitter.com/ForumRisk

24 settembre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Toscana

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy