Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 GIUGNO 2021
Valle d'Aosta
segui quotidianosanita.it

Tumore al seno. Valle D’Aosta introduce il test genomico nei Lea

La deliberazione della Giunta regionale introduce il test genomico nel tariffario regionale delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoria. “Innegabili vantaggi dal punto di vista della protezione della salute della donna”, evidenzia l’assessore Barmasse. La Regione stima in oltre che la spesa per 20 pazienti all’anno candidabili all’esecuzione del test, pari euro 46 mila di euro, permetta un risparmio stimato in termini di trattamenti chemioterapici non erogati sei volte superiore. LA DELIBERA

27 APR - La Giunta della Valle D’Aosta ha approvato oggi l’introduzione del test genomico per patologia mammaria neoplastica istologicamente diagnosticata nei livelli essenziali di assistenza aggiuntivi regionali di cui all’allegato D alla DGR 1241/2019. Il test genomico sarà erogato gratuitamente alle assistite residenti in Valle d’Aosta con tumore della mammella in stadio precoce, con positività dei recettori per gli estrogeni ed il progesterone, e negatività della proteina c-erbB2, le cui caratteristiche indicano tumori in cui il beneficio dell’aggiunta della chemioterapia alla terapia endocrina adiuvante è incerto.  

“Il test genomico – spiega in una nota l’Assessore Roberto Alessandro Barmasse – permette, a fronte di una stima di 20 pazienti in dodici mesi con caratteristiche di rischio clinico intermedio da sottoporre al test medesimo, di evitare  il trattamento di chemioterapia “adiuvante” o post operatorio per il 70-80% di queste con innegabili vantaggi dal punto di vista della protezione della salute della donna per risparmio della tossicità che i farmaci chemioterapici comportano, dell’aspetto psico-emotivo conseguente alla conservazione dei capelli e delle sopracciglia, della qualità di vita familiare e sociale oltre alla capacità lavorativa. Sono escluse dall’esecuzione del test le pazienti a basso e ad alto rischio clinico, casi nei quali il test non modifica l’indicazione terapeutica".  


La deliberazione della Giunta regionale introduce il test genomico nel tariffario regionale delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoria con il codice 91.30.6 “Test genomico per patologia mammaria neoplastica istologicamente diagnosticata” e con la relativa tariffa, fissata in 2.300 euro. “La spesa per 20 pazienti all’anno candidabili all’esecuzione del test - si evidenzia nella nota regionale - è pari euro 46 mila euro a fronte di un risparmio stimato in termini di trattamenti chemioterapici non erogati sei volte superiore”.

27 aprile 2021
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer La delibera

Altri articoli in QS Valle d'Aosta

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy