toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 13 novembre 2019

Regioni e Asl - Liguria

Toti e Viale in visita negli ospedali nel giorno di Pasquetta

immagine 23 aprile - Il presidente nei pronto soccorso del San Martino, del Gaslini, del Galliera, la vicepresidente della Regione nonché assessore alla Salute, all’ospedale di Imperia. “Rispetto a qualche anno fa sia il comfort dei locali, sia l'ingresso dei pazienti nei reparti sia i tempi per gli esami sono migliorati: anche in un giorno complesso come questo la situazione è sotto controllo”, ha detto il Presidente al termine delle visite.
Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha visitato ieri le strutture di pronto soccorso degli ospedali genovesi di San Martino, Gaslini e Galliera. Al San Martino ha visitato anche il padiglione specialità, dove ha assaggiato il "menu tipico ligure" previsto per i pazienti di tutti gli ospedali liguri per il giorno di pasquetta. La vicepresidente e assessore alla Salute, Sonia Viale, si è recata invece nell’ospedale di Imperia.

"Rispetto a qualche anno fa sia il comfort dei locali, sia l'ingresso dei pazienti nei reparti sia i tempi per gli esami sono migliorati: anche in un giorno complesso come questo, la situazione è sotto controllo e gestita molto bene - ha detto il Presidente in una nota diramata al termine delle visite - Basti pensare che nel pronto soccorso del San Martino dalla mezzanotte di ieri alle 12 sono passate oltre 100 persone: sono molte ore di lavoro, per tanto personale medico e paramedico. Sono venuto a ringraziarli personalmente perché ci sono sempre tutto l'anno, anche nei periodi di festa”.

“Sono venuto anche perché da tre anni abbiamo istituito la tradizione del menu ligure di pasquetta negli ospedali, quindi io, la vicepresidente, altri membri della Giunta e alcuni consiglieri regionali siamo andati ad assaggiare di persona in tutti i principali ospedali della Regione”, ha detto ancora Toti. “È stato un fine settimana importante per la sanità della nostra regione: abbiamo anche pubblicato il bando di gara per l'ospedale degli Erzelli, quel polo ospedaliero del ponente che aspettiamo da decine di anni e che finalmente diventerà realtà, su cui abbiamo stanziato soldi e su cui stiamo lavorando perché entro luglio siano presentati i progetti. Sulla casa della salute in Valpolcevera entro il mese di maggio andremo a prendere possesso dell'immobile di città metropolitana dove sorgerà. La sanità è un mondo complesso, dove nulla può essere considerato banale, ma quella ligure ha preso una buona strada verso un futuro migliore".
23 aprile 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata