toggle menu
QS Edizioni - martedì 30 novembre 2021

Governo e Parlamento

Covid. Lorefice (M5S): “In molte Rsa visite ancora limitate, Speranza intervenga”

immagine 12 ottobre - La presidente della Commissione Affari sociali denuncia: “Non è accettabile che i nostri cari siano costretti a trascorrere gli ultimi mesi o anni della loro vita in una sorta di isolamento, lontano dall’affetto delle famiglie, quasi prigionieri loro malgrado”.
“Purtroppo apprendiamo da articoli di stampa che nelle RSA, nelle strutture residenziali e negli hospice spesso non viene permesso ai familiari dei degenti di poter incontrare i loro cari. Tutto questo nonostante una circolare del ministero della Salute ed emendamenti ad hoc nei DL Green Pass. Oggi, grazie alle regole di contenimento e ai vaccini, queste disposizioni così restrittive non hanno alcuna ragione di essere: mi appello al Ministro della Salute Roberto Speranza affinchè richiami i direttori delle strutture al rispetto di norme e circolari”. Così in una nota la presidente della commissione Affari sociali Marialucia Lorefice (M5S). 
 
“La circolare del Ministero della Salute parla chiaro – continua la deputata pentastellata -. I parenti e gli amici degli ospiti di strutture per anziani non autosufficienti o disabili (Rsa e Rsd), purché siano in possesso del Green pass, possono accedere alle strutture sette giorni su sette, anche nei giorni festivi, e le visite devono avere una durata adeguata alle necessità dell’ospite e comunque di almeno 45 minuti”. 
 
“Non è accettabile – conclude Lorefice – che i nostri cari siano costretti a trascorrere gli ultimi mesi o anni della loro vita in una sorta di isolamento, lontano dall’affetto delle famiglie, quasi prigionieri loro malgrado. Così come non possiamo ignorare il grido di dolore che arriva dalle tante, troppe famiglie che sono disperate per questa situazione. Il Ministero intervenga al più presto, è una questione di civiltà”.
 
12 ottobre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata