toggle menu
QS Edizioni - martedì 28 settembre 2021

Regioni e Asl - Provincia Autonoma di Bolzano

Vaccini Covid. Appello congiunto Provincia-Medici: “Sono la via d’uscita dalla pandemia”

immagine 28 maggio - Le istituzioni provinciali e sanitarie della provincia fanno il punto sulla campagna vaccinale e lanciano un appello congiunto per ricordare che “chi si vaccina protegge se stesso e gli altri". “Insieme continueremo a lavorare per raggiungere ed informare tutti coloro che sono ancora indecisi” fa sapere l presidente dell'Omceo, Claudio Volanti.
L'Ordine dei medici, il sindacato dei medici di famiglia, la Provincia e l’Azienda sanitaria sono concordi: “Chi si vaccina protegge se stesso e gli altri ed aiuta a porre fine alla crisi”. Per questo hanno ribadito il loro impegno comune a rafforzare l’adesione dei cittadini alla vaccinazione.

Le istituzioni regionali hanno incontro negli scorsi giorni l'Ordine dei medici, la Società altoatesina di medicina generale (SÜGAM), i sindacati dei medici di famiglia SNAMI e FIMMG, nonché l'assessore alla salute Thomas Widmann e il direttore generale dell'Azienda sanitaria, Florian Zerzer. “L'esito dell'incontro - spiega in una nota l'assessore alla sanità, Thomas Widmann - è stato molto positivo: siamo tutti d'accordo che la vaccinazione è la via d'uscita dalla pandemia. Se il maggior numero di persone possibile viene vaccinato, il carico sul sistema sanitario è alleggerito e le persone non rischiano più di morire a causa del Covid-19”.

È quindi decisiva la disponibilità della popolazione nei confronti della vaccinazione, ma anche quella del personale medico. “Chi si vaccina aiuta a porre fine alla crisi” e a questo scopo, evidenzia la nota provinciale, “lLa collaborazione con i medici di famiglia è essenziale in questo contesto. Il medico di medicina generale è sempre stato il contatto preferito della popolazione in merito alle questioni sanitarie. I pazienti preferiscono ottenere informazioni dal proprio medico di famiglia, anche in merito alla vaccinazione contro ilCovid-19”. A questo proposito il medico di famiglia può svolgere, secondo la Provincia, “un prezioso lavoro educativo e motivare la popolazione nei confronti della vaccinazione”.

“Insieme continueremo a lavorare per raggiungere ed informare tutti coloro che sono ancora indecisi” ha sottolineato il presidente dell'Ordine dei medici dell'Alto Adige, Claudio Volanti.
28 maggio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata