toggle menu
QS Edizioni - venerdì 23 luglio 2021

Scienza e Farmaci

Covid. “Il vaccino Pfizer copre solo al 64% dalla variante Delta”. Ma mantiene efficacia contro ricoveri e decessi. I nuovi dati da Israele

immagine 6 luglio - La copertura scende al 64% dal 94% registrato contro altri ceppi. Il calo della protezione riguarda i contagi e non le forme gravi della malattie. Inoltre, pare non influire sui ricoveri né tanto meno sui decessi osservati finora. Per Yaniv Erlich, scienziato israeliano-americano, professore associato alla Columbia University: "Ciò ha importanti implicazioni per l’immunità di gregge e la capacità del virus di evolversi ulteriormente”.
L’efficacia del vaccino Pfizer contro la variante delta “scende al 64% dal 94% contro altri ceppi. Ciò ha importanti implicazioni per l’immunità di gregge e la capacità del virus di evolversi ulteriormente”. A rilanciare i dati provenienti da Israele è stato Yaniv Erlich, scienziato israeliano-americano, professore associato alla Columbia University.
 
Il calo della protezione riguarda i contagi e non le forme gravi della malattie. Inoltre, pare non influire sui ricoveri né tanto meno sui decessi osservati finora. Tra il 2 maggio e il 5 giugno il vaccino aveva dimostrato, sul campo in Israele, di avere una efficacia del 94,3%. Dal 6 giugno, 5 giorni dopo che il governo ha cancellato le restrizioni, l’efficacia è crollata al 64%. Venerdì scorso, il 55% dei nuovi contagi (intorno ai 300 negli ultimi giorni) erano persone già vaccinate. È invece solo lievemente attenuata la protezione contro i casi gravi e il ricovero, si precisa. Fra il 2 maggio al 5 giugno la protezione contro il ricovero del vaccino è stata del 98,2%, contro il 93% registrato dal 6 giugno al 3 luglio. Ieri c’erano in Israele 35 casi gravi di Covid-19, contro i 21 del 19 luglio scorso.
 
Il governo israeliano, che ha già reintrodotto l’obbligo di mascherine all’interno degli spazi pubblici, sta considerando l’adozione di altre misure di distanziamento e la possibilità di raccomandare una terza dose di vaccino.
6 luglio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata