toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 12 agosto 2020

Studi e Analisi

Covid. Il bollettino: brusca impennata, oggi 386 nuovi casi, dato peggiore da 2 mesi. Aumentano i ricoveri in ospedale e terapia intensiva

immagine 30 luglio - Rispetto a ieri sono quasi 100 casi in più. Non si registrano nuovi casi solo in Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata. I decessi sono 3 rispetto ai 6 di ieri. Aumento le persone ricoverate e quelle in terapia intensiva. Alto però anche il numero dei guariti che sono 765 rispetto ai 275 di ieri. Il maggior numero di nuovi casi in Veneto (112).
Crescono anche oggi i nuovi casi di Covid segnalati oggi dal bollettino quotidiano: 386 oggi contro i 289 di ieri. Il dato è il peggiore dal 5 giugno quando i casi registrati furono 518. Il totale sale a 247.158. A livello regionale si registrano 88 nuovi casi in Lombardia (ieri erano 46), ma la Regione con più alto numero è il Veneto con 112 (ieri erano 42). Sono sopra i 20 i nuovi positivi Sicilia (39) ed Emilia Romagna (35).
 
Non si registrano nuovi casi solo in Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata. In calo invece il numero dei decessi, oggi sono 3 in più rispetto a ieri quando erano stati 6. I 3 decessi in più di oggi sono stati registrati in Emilia Romagna (2) e Lazio (1).
 
Il totale delle vittime sale a 35.132. I guariti sono 765 (ieri 275), per un totale di 199.031.
 
In calo il numero degli attualmente positivi, 386 per un totale complessivo che scende a 12.230. In aumento invece il numero di ricoverati in regime ordinario, 17 in più (748 in tutto). Salgono anche le terapie intensive, +9 oggi e 47 in tutta Italia, con 10 regioni su 20 che segnano 'zero' alla casella dei malati più gravi.
 
Le persone in isolamento domiciliare sono 11.435 (-412 rispetto a ieri).

 
La Regione Emilia Romagna ha comunicato il seguente ricalcolo: In seguito a verifica sono stati eliminati 4 casi (1 da Parma, 1 da Reggio Emilia, 1 da Bologna e 1 da Imola) in quanto inserimenti duplicati dello stesso paziente. Si corregge pertanto il numero dei casi comunicato ieri: n. corretto 29599
30 luglio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata