Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 19 SETTEMBRE 2019
Cronache
segui quotidianosanita.it

Eternit. Schmidheiny condannato in appello a 18 anni per disastro doloso

Il manager dell’azienda che produceva amianto in 4 diversi stabilimenti in Italia era già stato condannato l'anno scorso in primo grado a 16 anni di reclusione. La Corte ha anche disposto provvisonali per 20 mln di euro alla Regione Piemonte e di oltre 30,9 mln per il Comune di Casale Monferrato.

03 GIU - L'imprenditore elvetico Stephan Schmidheiny, imputato a Torino nel processo Eternit sulle vittime dell'amianto, è stato condannato a 18 anni di reclusione per disastro doloso. Due anni in più rispetto alla pena inflittagli in primo grado, il 13 febbraio 2012. Il magnate svizzero di 66 anni è l'unico imputato rimasto al processo Eternit dopo la morte, avvenuta il 21 maggio scorso, del barone belga Louis De Cartier De Marchienne. L’accusa è quella di aver continuato a mantenere operative le loro fabbriche di amianto a Cavagnolo (Torino), Casale Monferrato (Alessandria), Rubiera (Reggio Emilia) e Bagnoli (Napoli), nonostante sapessero che questo materiale fosse altamente cancerogeno e dunque letale. La Corte ha anche disposto provvisonali per 20 milioni di euro alla Regione Piemonte e di oltre 30,9 milioni per il comune di Casale Monferrato.

03 giugno 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy