Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 21 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Medicina di laboratorio. Sitap e Simedet diventano un soggetto unico, firmato protocollo d’intesa

Realizzare una comunità Scientifica più forte e rappresentativa nel settore della Medicina di Laboratorio. È con questo scopo che, lo scorso 17 marzo, i Consigli Direttivi Nazionali della Sitap, l’ Associazione Tecnico Scientifica Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico specializzati in Anatomia Patologica e della Simedet, Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica, hanno siglato un protocollo d’intesa.

28 MAR - La Sitap e la Simedet sarrano un soggetto unico. Lo scorso 17 marzo, presso l’Ateneo Università Campus Biomedico di Roma, in occasione del Corso Nazionale Ecm sulla gestione della biopsia renale, è stato sottoscritto ufficialmente il protocollo d’intesa, deliberato dai Consigli Direttivi Nazionali della Sitap e della Simedet, che di fatto sancisce la loro confluenza per realizzare una Comunità Scientifica più forte e rappresentativa nel settore della Medicina di Laboratorio con un’importante e qualificata presenza di tutte Professioni Sanitarie operanti nel settore del Laboratorio Biomedico e di Anatomia Patologica.
 
Il Presidente Nazionale della Simedet, Fernando Capuano, ha sottolineato “l’importanza del protocollo d’intesa raggiunto con la Sitap e con il Presidente Roberto Virgili che curerà lo sviluppo delle iniziative di formazione continua, ricerca applicata, redazione delle linee guida del settore dell’Anatomia Patologica al fine di standardizzare le procedure in base alle migliori pratiche”.
 
Le procedure, i protocolli operativi e le linee guida grazie all’intesa raggiunta saranno definite e sottoscritte con lo strumento del “consensus “ di tutte le figure professionali con la metodologia di realizzazione normata recentemente con il Decreto attuativo del ministero della Salute che ha individuato nel Snlg – Sistema Nazionale Linee Guida – lo strumento di validazione,

 
Per i rappresentanti della neonata Comunità “in un’epoca dove si assiste al fenomeno dell’autoreferenzialità, l’intesa e la confluenza funzionale ed alla pari raggiunta con la Sitap rafforza sicuramente la Comunità Scientifica dei Tslb e dei medici specialisti in Anatomia Patologica.”
 
Roberto Virgili, invece, ha voluto evidenziare “ la multidisciplinarietà nell’approccio metodologico nella elaborazione e stesura di protocolli, di linee guida, e percorsi diagnostico-assistenziali è un prerequisito che Sitap ha sempre perseguito, come dimostrato anche nel suo statuto costitutivo”.
 
La confluenza di Sitap in Simedet, che il Presidente Fernando Capuano ed il suo Direttivo hanno accolto, nell’ottica di ampliare l’orizzonte del contributo scientifico con una branca specialistica dei laboratori, conferma l’anima multi-professionale che caratterizza le due società scientifiche. Visti gli ultimi atti legislativi sulle professioni sanitarie (L. 24/2017 e L. 3/2018) anche in ottica di sicurezza delle cure e gestione del rischio clinico è importante che tutti i professionisti sanitari contribuiscano ed abbiano modo di lavorare insieme al miglioramento del sistema salute.

28 marzo 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy