Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 12 DICEMBRE 2018
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Farmacie. Nel 2018 torna a crescere il numero di rapine

Nel 2017 il numero di denunce era diminuito rispetto al 2016, ma nei primi 9 mesi dell’anno i dati mostrano un’inversione di tendenza. Arriva il report sulla criminalità intersettoriale, realizzato da Ossif in collaborazione con Assovalori, Confcommercio-Imprese per l’Italia, Federazione Italiana Tabaccai, Federdistribuzione, Federfarma e Unione Petrolifera.

05 DIC - “Nel 2017 calano le denunce di rapine in farmacie rispetto al 2016 ma, purtroppo, i dati preliminari di quest’anno indicano una decisa inversione di tendenza”. Sono questi i dati del rapporto “Stati generali della sicurezza” presentati nei giorni scorsi a Roma Si tratta di un report sulla criminalità intersettoriale, realizzato da Ossif in collaborazione con Assovalori, Confcommercio-Imprese per l’Italia, Federazione Italiana Tabaccai, Federdistribuzione, Federfarma e Unione Petrolifera. Di seguito una sintesi dei dati di interesse per la categoria.
 
Le rapine denunciate in Italia nel 2017 sono state 30.564, con una diminuzione del 7,2% rispetto al 2016. Dal confronto dei dati delle diverse categorie si conferma anche per il 2017 la prevalenza delle rapine negli esercizi commerciali con oltre 4.500 casi e delle rapine nei locali ed esercizi pubblici con più di 1.200 eventi. Seguono poi le rapine in farmacia (677 casi), in banca (373), in tabaccheria (333), ai distributori di carburante (307) e negli uffici postali (297).
 
 
 
 
I furti denunciati in Italia nel 2017 sono stati 1.265.678, con un decremento del 6% rispetto al 2016. e hanno riguardato prevalentemente gli esercizi commerciali (90 mila casi) e i locali/esercizi pubblici (59 mila casi). Tra le altre categorie seguono i furti ai distributori di carburante con 1.130 casi, seguiti dai furti in farmacia (1.021).
 

 
 
Dati parziali 2018: alert su furti in farmacia
Durante il Convegno organizzato da OSSIF “Stati Generali della Sicurezza”, Maria Teresa Sgaraglia, dirigente superiore della polizia di Stato, responsabile del servizio analisi criminale del Ministero dell’Interno, ha illustrato i dati provvisori del 2018 su furti e rapine. Dalle notizie fornite dal ministero è emerso un dato preoccupante: mentre la tendenza in tutti gli altri settori e a livello generale è quella di una progressiva diminuzione dei reati predatori, nel corso del 2018 solo in farmacia c’è stato un aumento dei furti. Questo dato conferma quanto già noto, per esperienza diretta, ai colleghi che purtroppo stanno subendo furti con scasso a farmacia chiusa come anche la cronaca di questi giorni sta dimostrando.
 

 
 

05 dicembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy