Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 23 OTTOBRE 2021
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

“Grande è la confusione sotto il cielo: la situazione è eccellente”

di Pietro Cavalli

21 LUG - Gentile Direttore,
no, non si tratta di Mao Tse Tung, il grande timoniere ma, assai più modestamente, dell’Assessorato alla Sanità della regione Emilia-Romagna che, approfittando forse della confusione pandemica, decide di istituire nuove figura apicali (e conseguenti nuove strutture) per rappresentare l’eccellenza della situazione sanitaria sotto lo splendido cielo emiliano-romagnolo.
 
Indicando peraltro la via maestra alle altre Regioni, anch’esse ormai consapevoli che gli immani problemi assistenziali post-covid hanno finalmente individuato una soluzione solida, concreta, condivisa.
 
Il fatto che la Sanità pubblica lamenti talora carenze di medici, personale, strutture, edifici, attrezzature, competenze, condivisione, democrazie, visione, coraggio, sprezzo del malaffare, infiltrazioni virtuose, stipendi dignitosi, turni di lavoro decenti, liste d’attesa accettabili e molto altro ancora non deve preoccupare.
 
Rimedierà a tutto l’estensione del numero dei Direttori di Azienda sanitaria e dei loro staff, per i quali si prospetta l’urgenza di nuovi uffici, nuovi arredi, nuovo personale, nuove auto di servizio, nuove segreterie, nuovo spazio adeguato alle riunioni in presenza di una vera e propria folla: Direttore Generale, Direttore Sanitario, Direttore Amministrativo, Direttore Sociosanitario, Direttore Assistenziale e rispettivi collaboratori.

 
Nel guardare con favore ed ammirazione la modalità di istituzione del nuovo ruolo di Direttore Assistenziale di struttura sanitaria, va certamente rimarcato il grande impegno speso nel rinnovamento di una sanità che ha mostrato alcuni limiti nella gestione della pandemia: in realtà una vera e propria Caporetto, con la differenza che quella volta i Comandanti furono mandati a casa e prontamente sostituiti mentre ora non solo ce li teniamo, ma ne assumiamo dei nuovi. Sempre eterodiretti e sempre molto, molto obbedienti.
 
Forse sbagliava il presidente Mao ad affermare che “il mondo progredisce e l’avvenire è radioso” ma, se così fosse, sembra che le sanità pubbliche regionali non se ne accorgano proprio.
 
Pietro Cavalli
Medico

21 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy