Quotidiano on line
di informazione sanitaria
14 APRILE 2024
Cronache
segui quotidianosanita.it

Bartolazzi (Sott. Salute): “Mandelli, la preziosa eredità di una eccellenza Italiana”


15 LUG - Se ne va uno dei padri dell'ematologia Italiana, in una calda giornata estiva che invita tutta la comunità medico-scientifica a fermarsi a riflettere su ciò che significa “Scuola di Medicina”. Che è dedizione quasi maniacale al lavoro, attenzione per i pazienti, promozione della ricerca e trasferimento delle conoscenze ai giovani medici in formazione.

Il professor Mandelli capostipite dell’Ematologia romana, già ordinario dell’Università Sapienza di Roma oltre ad aver dedicato la vita all’attività clinica e di ricerca, ha dato un contributo sostanziale alla creazione di due grandi associazioni una di volontariato, l'AIL e il Gimema. Il Professore è riuscito nell’impresa di creare un ponte essenziale tra i pazienti e ed il contesto clinico-scientifico, amplificando al massimo quel rapporto di fiducia antico, umano e solidale tra medico e paziente. Ma Franco Mandelli ha fatto molto di più: ha creato una “Scuola di Ematologia”. Sempre attento all’innovazione scientifica ha selezionato gli allievi più idonei per captare in un ambito internazionale i progetti di ricerca clinica e sperimentale di maggior interesse e le metodologie più innovative per effettuare i trapianti di midollo osseo e di cellule staminali per poi importarli ed attuarli in Italia.

Questa attività dura e faticosa ha permesso di ottenere risultati clinici molto importanti nell’ambito delle leucemie e dei linfomi. Alcuni dei suoi allievi hanno contribuito al progresso sostanziale delle scienze ematologiche ed in alcuni casi ricoprono oggi cariche accademiche e posizioni cliniche di rilievo in tutto l’ambito nazionale e non solo, perpetuando la scuola dell'ematologia Italiana.

Il professor Mandelli oggi ci ha lasciato, resterà il ricordo della sua capigliatura bianca e spettinata visibile in orari a volte improbabili nei reparti di ematologia di via Benevento, ma a riflettere bene ci lascia anche una immensa eredità: ci ha indicato la metodologia giusta per “fare Scuola”. Ci ha fornito una rara visione di cosa deve fare un vero professore ordinario nei tempi, nei modi e nella scelta degli attori giusti per seminare i semi della conoscenza e raccoglierne poi i frutti a beneficio dei malati.

I grandi vecchi non muoiono mai, la loro visione va oltre la loro esistenza. Grazie Professore per averci indicato la strada.
 
Armando Bartolazzi
Sottosegretario alla Salute 


15 luglio 2018
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy