Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 GIUGNO 2024
Cronache
segui quotidianosanita.it

Malattie respiratorie croniche. José Luis Castro nominato inviato speciale del Dg Oms


Le malattie respiratorie croniche colpiscono quasi mezzo miliardo di persone nel mondo. La BPCO è la terza causa di morte a livello globale, con 3,2 mln di morti nel 2019; altri 500.000 sono riconducibili all’asma. Nonostante il loro impatto, queste malattie sono spesso trascurate. Tedros: "Con la sua profonda esperienza Castro è in una posizione unica per sostenere i nostri sforzi nella lotta alle malattie respiratorie croniche”.

06 GIU - L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha annunciato oggi la nomina di José Luis Castro quale inviato speciale del Direttore Generale dell’Oms per le malattie respiratorie croniche.

Le malattie respiratorie croniche, tra cui l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), colpiscono quasi mezzo miliardo di persone in tutto il mondo. Sono tra le principali cause di morte e disabilità; la BPCO è la terza causa di morte a livello globale e ha fatto contare 3,2 milioni di decessi nel 2019, altri 500.000 sono associabili all’asma. “Nonostante il loro impatto significativo, queste malattie sono state spesso trascurate nelle discussioni sulla salute globale, prive del riconoscimento e delle risorse necessarie”, osserva l’Oms.

“Con la sua profonda esperienza e il suo impegno di lunga data per migliorare la salute globale, Castro è in una posizione unica per sostenere i nostri sforzi nella lotta alle malattie respiratorie croniche”, ha affermato in una nota Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms. “La sua leadership sarà determinante nella sensibilizzazione, nella mobilitazione del sostegno e nell'implementazione di soluzioni efficaci per migliorare la salute respiratoria in tutto il mondo”, ha aggiunto Tedros.

Il lavoro dell’Oms sulle malattie respiratorie croniche si concentra sulla diagnosi e la gestione dell’asma e della BPCO nell’assistenza sanitaria di base, così come nel sensibilizzare sui fattori di rischio per la salute polmonare, come fumo di tabacco, inquinamento atmosferico e malattie infettive come la tubercolosi e la polmonite. La nomina di Castro mira a rendere l’azione dell’Oms in questo ambito più forte, mettendo in luce l’importanza della salute respiratoria.

“Sono profondamente onorato dell’incarico che mi è stato affidato”, ha commentato José Luis Castro. “Con un impegno costante per il miglioramento della salute pubblica e una visione di collaborazione globale, lavorerò per l’alzare l’attenzione sulla salute respiratoria nell'agenda globale. Insieme, ci impegneremo a garantire che ogni individuo, indipendentemente dalle diverse circostanze, abbia l’opportunità di respirare e vivere una vita sana”.

Castro sta attualmente concludendo il suo mandato come Presidente e CEO di Vital Strategies, organizzazione impegnata nelle sfide di salute globale da lui fondata e guidata per 20 anni.

Castro inizierà il suo mandato il 1° settembre 2024. Si unirà ad altri inviati speciali nominati dall’Oms, come Sir Liam Donaldson, inviato speciale del direttore generale per la sicurezza dei pazienti, e la dottoressa Vanessa Kerry, inviato speciale del direttore generale per i cambiamenti climatici e la salute.

06 giugno 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy