Quotidiano on line
di informazione sanitaria
22 MAGGIO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Misure Covid. Governo e Regioni verso l’accordo: sistema dei colori pronto per la pensione; niente dad per i guariti e green pass più lungo per chi ha ricevuto la terza dose

di L.F.

Sono queste alcune delle modifiche concordate da Ministero della Salute, Regioni e struttura commissariale in risposta alle richieste degli Enti locali. Sì allo scorporo dal conteggio dei ricoveri tra i positivi asintomatici e non. Resta invece il tracciamento e no alla richiesta di ridurre la quarantena a 3 giorni per i lavoratori dei servizi pubblici essenziali. Dovrebbe poi essere prolungata la validità del green pass per chi ha fatto il booster.

26 GEN - Sempre più vicino l’addio al sistema dei colori per definire le zone di rischio, niente più dad per guariti e vaccinati. Sì allo scorporo dal conteggio dei ricoveri tra i positivi asintomatici e non. Resta invece il tracciamento e no alla richiesta di ridurre la quarantena a 3 giorni per i lavoratori dei servizi pubblici essenziali. Via poi il tampone per chi arriva dall’Ue e ha il green pass. Dovrebbe poi essere prolungata la validità del green pass per chi ha fatto il booster.
 
Sono queste a quanto si apprende alcune delle misure concordate da Ministero della Salute, Regioni e struttura commissariale in risposta alle richieste degli Enti locali.
 
Dopo oltre un anno (il sistema fu introdotto per la prima volta con un Dpcm il 3 novembre 2020) nei prossimi giorni con un provvedimento di legge sarà abbandonato il sistema a colori. Molto probabilmente rimarrà in piedi solo la zona rossa.
 
Sulla scuola l’idea è quella di non far andare più in dad i guariti e i vaccinati e la misura dovrebbe riguardare anche i bambini della scuola dell’infanzia. Inoltre per determinare l’avvio della Dad ci saranno tempi più lunghi (nel conteggio rientreranno solo i contagi degli ultimi 5 giorni, mentre ora si considerano anche quelli certificati da più tempo) prima di far scattare la misura.
 
In una prossima circolare verrà poi chiarito che per il rientro a scuola non serve il certificato del medico ma è sufficiente l’attestazione di un tampone negativo.
 
Accolta anche la richiesta di revisione della classificazione dei ricoveri per Covid tra coloro che entrano in ospedale per il virus o chi vi entra da positivo asintomatico ma per altre ragioni di salute.
 
Non c'è accordo invece sulla richiesta delle regioni di ridurre a 3 giorni la quarantena per servizi pubblici essenziali così come la richiesta di sospendere il tracciamento.
 
Accolta infine la richiesta (firmata stasera l’ordinanza dal Ministro Speranza) pervenuta anche dall’Ue di eliminare per gli arrivi dall’Unione anche per chi ha il green pass del tampone.
 
L.F.

26 gennaio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy