Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 APRILE 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Specializzandi. Ricciardi (M5S): “Basta sfruttamento, sono il tesoro del Ssn”


"Usati come tappabuchi e tuttofare, hanno a che fare ogni giorno con turni massacranti che arrivano a toccare le 32 ore consecutive e devono spesso rinunciare ai riposi e ai giorni liberi. Si tratta di condizioni di lavoro semplicemente inaccettabili. Noi crediamo che questo sfruttamento debba finire e che gli specializzandi siano un tesoro da valorizzare. Per questo abbiamo presentato diversi emendamenti alla manovra", commenta la deputata del M5S.

04 DIC -

“Il nostro Servizio sanitario nazionale ha bisogno di personale motivato e messo nelle migliori condizioni possibili per svolgere il proprio lavoro. Al momento, purtroppo, la carenza di medici e infermieri non ci permette di garantire questi semplici presupposti e i nostri camici bianchi sono costretti a enormi sacrifici per tenere in piedi la sanità pubblica. Emblematica, in questo senso, la situazione dei medici specializzandi, che rappresentano il futuro del Ssn. Usati come tappabuchi e tuttofare, hanno a che fare ogni giorno con turni massacranti che arrivano a toccare le 32 ore consecutive e devono spesso rinunciare ai riposi e ai giorni liberi".

Lo scrive in una nota Marianna Ricciardi, Deputata del Movimento 5 Stelle in Commissione Affari Sociali.

"Si tratta di condizioni di lavoro semplicemente inaccettabili. Noi crediamo che questo sfruttamento debba finire e che gli specializzandi siano un tesoro da valorizzare. Per questo motivo, abbiamo presentato diversi emendamenti alla disastrosa Legge di Bilancio del governo Meloni, tesi a migliorare le loro condizioni di lavoro. Prevediamo la retribuzione dell’attività di guardia medica e che il monte ore destinato all’aggiornamento professionale per il medico in formazione specialistica venga valorizzato ai fini dell’attività didattica frontale prevista dal piano formativo. Assicuriamo la facoltà di svolgere la libera professione intramuraria e prestazioni professionali ed intellettuali, purché al di fuori dell’orario di formazione.

Chiediamo infine di riconoscere anche per i medici specializzandi le agevolazioni previste dall’articolo 33 dalla Legge 104. Al governo facciamo un appello: faccia retromarcia. Ne ha già compiute tante, questa volta sarebbe nell’interesse dei medici specializzandi e, di conseguenza, anche del Ssn e del diritto alla Salute dei cittadini”, conclude Ricciardi.



04 dicembre 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy