Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 23 APRILE 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Testo unico Pubblico Impiego. Cimo Fesmed al Consiglio di Stato: “C’è un eccesso di delega”


La Federazione Cimo Fesmed ha inviato una segnalazione al Consiglio di Stato per evidenziare un eccesso di delega presente in due commi dell’articolo 23 del testo unico sul Pubblico Impiego. “In questo modo – scrive la Federazione - merito e competenza non potranno essere più premiati”. Ecco i dettagli del DOCUMENTO.

13 APR - “Eccesso di delega dei commi 1 e 2 dell’articolo 23 del testo unico della Madia sul pubblico impiego”. È questo l’oggetto della segnalazione inviata dalla Federazione Cimo Fesmed al Consiglio di Stato. Il documento conferma quanto già illustrato, la scorsa settimana, alla Commissione del Lavoro della Camera.

“Questi commi, infatti – scrive la Federazione Cimo Fesmed - riducendo le risorse disponibili incidono negativamente sulla possibilità, attraverso il contratto di lavoro, di premiare il merito e la competenza, che avrebbero dovuto invece essere uno degli obiettivi della riforma”.
Nella segnalazione si evidenzia, in particolare, come la delega sull’omogeneizzazione della retribuzione accessoria riguardi i dirigenti inseriti nei ruoli unici, ruoli dai quali la dirigenza medica è esclusa. “Per i medici – aggiunge la Federazione - la modifica di molti istituti normativi era stata affidata al disegno di legge delega previsto dall’articolo 22 del Patto della Salute che invece non si è mai concretizzato per i veti incrociati tra Miur e Regioni”.

La Federazione Cimo Fesmed mette poi in evidenza un’incongruenza dell’attuale assetto normativo “che vede i medici del Ssn fare riferimento a ben tre ministeri, Fp, Miur e Salute nonché alle Regioni, creando una situazione facilmente conflittuale che impedisce le ormai non più rinviabili modifiche della 502 e della 229”. In conclusione la Federazione chiede con forza di avere come unico riferimento il Ministero della Salute.

 

13 aprile 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy