Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 13 APRILE 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

De Biasi: “Chiudere entro luglio i lavori della riforma degli Ordini”. La tavola rotonda al Consiglio nazionale Fnomceo di Torino


17 MAG - Intervenendo alla tavola rotonda conclusiva del workshop organizzato a Torino dalla Fnomceo e dedicato a “Deontologia e Professione: innovare per migliorare”, Grazia De Biasi (Presidente XII Commissione Igiene e Sanità del Senato - gruppo PD) ha affermato con decisione che “Per la riforma degli Ordini serve una corsia preferenziale”, specificando che la Commissione da lei presieduta terminerà le audizioni nella prima metà di giugno e dunque l’obiettivo è quello di arrivare entro luglio a concludere i lavori. “È una norma su cui si sta lavorando da anni ed è urgente per l’ammodernamento del Paese, sia per tutelare i professionisti sia per tutelare i cittadini combattendo l’abusivismo”.
 
Alla tavola rotonda, condotta da Walter Gatti, hanno partecipato anche Antonio Tomassini, che ha presieduto la XII Commissione nelle precedenti legislature e che ha ricordato il lungo iter compiuto dalla riforma degli Ordini, Annalisa Silvestro, senatrice PD e presidente nazionale dei Collegi infermieristici che ha sottolineato l’importanza di offrire ai cittadini un panorama omogeneo delle istituzioni professionali sanitarie, e Laura Bianchi che, in rappresentanza della Fofi, ha osservato come sia stata superata la visione degli Ordini come lobby, valorizzandone invece il ruolo propositivo anche per le nuove strade da prendere in sanità, come quella della farmacia dei servizi.

I lavori del workshop erano stati aperti da Amedeo Bianco, senatore e presidente della Fnomceo, che ha poi dato lettura dei messaggi di saluto della Presidenza della Repubblica, del presidente del Senato Pietro Grasso e della ministra della Salute Beatrice Lorenzin, completati poi dall’intervento del sindaco di Torino Piero Fassino, che ha lodato la nuova sede dell’Ordine dei Medici di Torino, che da poco si è finalmente trasferito a Villa Raby, una bellissima palazzina liberty nel centro di Torino, restituita al suo splendore da un lungo lavoro di restauro. Brevi interventi di saluto anche da parte del rappresentante degli Ordini dei veterinari, della presidente dei Collegi ostetrici, Miriam Guana, e del presidente dell’Enpam, Alberto Oliveti.
 
A introdurre la riflessione aperta sul Codice deontologico gli interventi di Roberta Chersevani, coordinatrice della Consulta deontologica che ha lavorato alla nuova stesura, di Sara Patuzzo, che ha ricostruito la storia dei Codici di Deontologia Medica, e di Raffaella Scarpa, che ha svolto una riflessione sul linguaggio dei Codici.
Una seconda sessione, coordinata da Maurizio Benato, ha poi esaminato l’evoluzione e le prospettive della deontologia medica sotto il profilo giuridico, con interventi di Lorenzo D’Avack , vicepresidente della Consulta Nazionale di Bioetica, Mario Dogliani, ordinario di Diritto Costituzionale all’Università di Torino, e Giovanni Leonardi, Direttore Generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del SSN al Ministero della Salute.

17 maggio 2014
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy