Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 07 OTTOBRE 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Cosa ne pensano i medici dell’istituzione di una scuola di specializzazione in medicina generale? Indagine Assimefac


La presidente Placentino: “Il questionario proposto a tutti i medici  ha il duplice scopo di conoscere le opinioni dei professionisti della medicina  e per avere validi dati d’indagine, utili  per intraprendere tutte le iniziative verso le sedi istituzionali”. VAI AL QUESTIONARIO

20 SET -

“L’ ASSIMEFAC, società medico scientifica interdisciplinare accreditata presso il Ministero della Salute, ritiene irrinunciabile e non più procrastinabile l’istituzione, anche in Italia, di una scuola di specializzazione universitaria in medicina di famiglia, poiché il  nostro paese  rappresenta un’eccezione nel panorama internazionale” così in una dichiarazione Nunzia Pia Placentino Presidente di ASSIMEFAC (Associazione Società Scientifica Interdisciplinare  e di Medicina di Famiglia e Comunità) nel presentare l’indagine rivolta a tutti i medici e promossa dalla propria associazione.

“Nella stragrande maggioranza dei paesi europei ed extra europei – prosegue -, la medicina di famiglia ha dignità accademica con veri e propri dipartimenti responsabili dell’insegnamento sin dagli anni del corso di laurea in medicina, per proseguire, poi, con una specializzazione universitaria. In Italia, l’insegnamento della medicina di famiglia è praticato solo in pochissimi atenei; ciò comporta che i giovani medici giungono alla scelta della specializzazione, da conseguire nel post laurea, senza alcuna cognizione di quello che rappresenta la professione del medico di medicina di famiglia/generale. L’attuale formazione post laurea, demandata a corsi provinciali, comporta  il fatto che i giovani medici non si dotino di un unico core curriculum, che potrebbe rappresentare l’elemento di valutazione della  preparazione professionale; quest’ultima questione dovrebbe risultare omogenea in  tutto il territorio nazionale ma  attualmente non si riscontra in  tutte le aree del Paese”.


“L’ASSIMEFAC reputa improcrastinabile colmare tali criticità ed il questionario proposto a tutti i medici  ha il duplice scopo di conoscere le opinioni dei professionisti della medicina  e per avere validi dati d’indagine, utili  per intraprendere tutte le iniziative verso le sedi istituzionali”, conclude.



20 settembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy