Quotidiano on line
di informazione sanitaria
23 GIUGNO 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Farma Talk #5: Rinnovo della convenzione dopo 26 anni. Ripartire dai nuovi ruoli della farmacia


Ne hanno parlato Andrea Mandelli, presidente della Fofi, e Marco Alparone, Presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità dopo il primo step che apre alla nuova stagione contrattuale per il rinnovo del contratto collettivo del comparto della Sanità, triennio 2022-24. Il 7 marzo è stato infatti approvato l'atto di indirizzo del comparto Sanità da parte del Comitato di settore e si attende a breve il capitolo finale con la nuova convenzione

11 MAR -

La convenzione dei farmacisti attende di essere rinnovata da 26 anni. Oggi appare urgente più che mai procedere al rinnovo non solo per ridare sostenibilità economica al settore, adeguando il contratto a una realtà completamente diversa, ma soprattutto per sancire il ruolo sanitario e di prossimità che la farmacia ha acquisito in oltre due decenni. Ne hanno parlato Andrea Mandelli, presidente della Fofi, e Marco Alparone, Presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità, intervistati dalla giornalista Marzia Caposio nel nuovo Farma Talk di Fofi Live, dopo il primo step che apre alla nuova stagione contrattuale per il rinnovo del contratto collettivo del comparto della Sanità, triennio 2022-24. Il 7 marzo è stato infatti approvato l'atto di indirizzo del comparto Sanità da parte del Comitato di settore e si attende a breve il capitolo finale con la nuova convenzione.

“Vent'anni fa - ha detto Mandelli - eravamo in un momento nel quale questa professione, anche sotto il profilo normativo, si stava mortificando. Oggi siamo davanti a una stagione in cui questa diventa una professione che costruisce futuro, costruisce quel futuro fatto di prossimità. Perché i farmacisti hanno dimostrato di essere il terminale della prossimità e l'hanno fatto quotidianamente con il loro lavoro. Un giovane che si avvicina alla nostra professione sa che è una professione che guarda al futuro perché ha una serie di opportunità. Pensate a tutto il tema dell'aderenza terapeutica alla prevenzione. Pensate alla telemedicina, pensate a tutto quello che è legato al mondo del farmaco, ma che non è farmaco perché prima di tutto è esito di salute”.


“Questa è una categoria di donne e di uomini - ha aggiunto Alparone - che ha segnato la storia, il presente e anche il futuro. E lo dico con l'orgoglio di appartenervi. Questa categoria ha saputo interpretare i bisogni dei cittadini, lo ha saputo fare al meglio e lo ha saputo fare rinnovandosi. L'idea di un nuovo contratto, di un nuovo accordo che rimette al centro le farmacie e i farmacisti rispetto a quello che è la professione oggi, va nella direzione di supportare soprattutto quella che sarà la professione domani”.











11 marzo 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy