Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 APRILE 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Collaborazione Sanofi e Mmg. Simg: “Solo una lettera d’intenti”


Dopo le polemiche scatenate dall’annuncio di un accordo sulla formazione da parte dell’azienda con Fimmg e Simg, la Società scientifica precisa come “quello che è stato definito come un accordo, in realtà è solo una lettera di intenti senza valore vincolante e contrattuale che ha come obiettivo di sviluppare progetti di formazione ECM sulle principali patologie croniche e sui relativi  fattori di rischio”

08 MAG - “L’obiettivo è di sviluppare progetti di formazione ECM sulle principali patologie croniche e sui relativi fattori di rischio. Il rispetto delle leggi costituisce per noi un criterio assoluto”, è quanto sottolinea Claudio Cricelli Presidente SIMG rispondendo alle polemiche suscitate dall’annuncio di un accordo tra la stessa Simg insieme a Fimmg e Sanofi sulla formazione dei medici di famiglia.
 
“Quello che è stato definito come un accordo, in realtà è solo una lettera di intenti senza valore vincolante e contrattuale che ha come obiettivo di sviluppare progetti di formazione ECM sulle principali patologie croniche e sui relativi  fattori di rischio – sottolinea Cricelli. – Questo è il metodo rigoroso con cui i titolari della Formazione Continua in Medicina devono operare, elaborando e sottoponendo a terzi le loro proposte ed i loro progetti di formazione. In questo contesto normativo, SIMG, nella sua veste e nel suo ruolo di Società Scientifica accreditata ex legge 24/2018 e di Provider ECM accreditato, ha sviluppato, anche in collaborazione con Fimmg, ipotesi e progetti di formazione basati sulle esigenze della formazione continua dei Medici di Medicina Generale”.
 
All’interno della normativa di riferimento, obbligatoria sia per i Provider ECM, sia per gli sponsor ECM (quali Sanofi, le Aziende del farmaco e dei dispositivi), qualunque iniziativa o evento deve rispondere obbligatoriamente ai criteri di assenza del conflitto di interessi.
 
“Il rispetto delle leggi costituisce per noi un criterio assoluto – aggiunge Cricelli. – Il principio etico primario si manifesta attraverso le leggi dello Stato e deve essere per tutti il riferimento obbligato di qualunque comportamento etico associativo e individuale. Noi crediamo e realizziamo solo una formazione di qualità per una Professione che sia altrettanto di qualità, rivolgendoci soprattutto alle nuove generazioni di medici, vera a colonna portante della medicina territoriale e del SSN nei prossimi decenni”.

08 maggio 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy