Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 27 MAGGIO 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Specializzazioni mediche. Consiglio di Stato accoglie ricorso del Mur e sblocca graduatorie del test


I giudici di Palazzo Spada hanno ribaltato la sentenza del Tar che aveva bloccato le graduatorie dopo la sceltA del Ministero di assegnare un punto a tutti i candidati su un quesito che non era chiaro. LA SENTENZA

21 DIC - “La discrezionalità tecnica nella specie esercitata non è incorsa in alcuna ipotesi di macroscopica illegittimità”. È quanto scrive il Consiglio di Stato in una sentenza sull’ultimo test per l’ingresso alle scuole di specializzazione ribaltando la sentenza del Tar che aveva di fatto sospeso lo sblocco delle graduatorie.
 
Il tutto era nato da un quesito che non era chiaro e a cui la commissione d’esame aveva deciso di assegnare d’ufficio un punto ad ogni candidato. In prima istanza il Tar aveva dato ragione ad un ricorrente che aveva dato la risposta esatta e lamentava di essere stato sfavorito.
 
Ma per il Consiglio di Stato, che ha accolto l’appello del Mur contro il provvedimento del Tar le “considerazioni sono evidentemente espressione di discrezionalità tecnica e come tali sfuggono al sindacato di legittimità del Giudice Amministrativo, non essendo manifestamente illogiche, irrazionali, irragionevoli, arbitrarie ovvero fondate su di un altrettanto palese e manifesto travisamento dei fatti, neppure venendo in rilievo specifiche censure circa la plausibilità dei criteri valutativi o la loro applicazione, né essendo sufficiente che la determinazione assunta possa in astratto considerarsi, sul piano del metodo e del procedimento seguito, meramente opinabile. Infatti, il giudice amministrativo non può sostituire - in attuazione del principio costituzionale di separazione dei poteri - proprie valutazioni a quelle effettuate dall’autorità pubblica, quando si tratti di regole (tecniche) attinenti alle modalità di valutazione delle fattispecie al suo esame”.

21 dicembre 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy