Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 APRILE 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Bonora (Sid): “Bene apertura Aifa alla richiesta di revisione dei criteri di prescivibilità della incretine”


16 SET - Il presidente della Sid accoglie con favore l’apertura dell’Aifa ai suggerimenti delle società scientifiche che riammette alla riborsabilità l’associazione dei Dpp4 inibitori con insuline basali. Ma c’è ancora molta strada da fare perché restano esclusi gli analoghi del Glp1.
 
Lo scorso mese di luglio la Sid, insieme all’Associazione Medici Diabetologi (Amd), ha inviato all’Aifa una lettera contenente ulteriori riflessioni in merito alle attuali norme sulla rimborsabilità delle incretine, ha ricordato Enzo Bonora, presidente della Sid, nel corso del 50° congresso Easd in conso a Vienna. “Fra l’altro, facevamo presente che, nella maggior parte dei casi, l’alternativa all’associazione incretina+insulina basale è la terapia insulinica basal-bolus – ha specificato – che tale complessa strategia terapeutica, sommando il prezzo di rimborso del farmaco al prezzo di rimborso dei dispositivi (strisce per il monitoraggio glicemico, lancette e aghi), costa in media 600 euro in più all’anno per paziente, rispetto all’associazione insulina basale+inibitore DPP-4 e circa 200 euro in più all’anno, se confrontata con l’associazione insulina basale+agonista recettoriale GLP-1. Questo significa in pratica che, ogni mille pazienti trattati con inibitore DPP-4+insulina basale invece che insulina basal-bolus si risparmiano 600 mila euro all’anno e ogni mille pazienti trattati con agonista recettoriale GLP-1+insulina basale, anziché insulina basal-bolus, si risparmiano 200 mila euro”.
 
Ma quste considerazioni economiche, accanto ad altre di natura squisitamente clinica sono state parzialmente recepite. Per questo Bonora si augura che in futuro siano accolte anche le altre richieste di modifica delle norme di rimborsabilità.

16 settembre 2014
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy