Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 APRILE 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

La Cina riporta il primo decesso per influenza aviaria H3N8


Si tratta di una donna di 56 anni della città di Zhongshan. La donna è stata ricoverata in ospedale per una grave polmonite e successivamente è morta. Era già affetta da alcune patologie, tra cui il mieloma multiplo. La donna è stata esposta a pollame vivo in un mercato prima di ammalarsi. Nessun contatto stretto del caso ha sviluppato un'infezione o sintomi di malattia al momento della segnalazione. Nel 2022 si erano registrati altri due casi, sempre in Cina, riguardanti due bambini. Entrambi sono guariti.

11 APR -

Il Centro provinciale di Guandong per il controllo e la prevenzione delle malattie ha segnalato un'infezione umana da virus dell'influenza aviaria A(H3N8) in Cina, o "influenza aviaria H3N8", il 26 marzo 2023. Si tratta di una donna di 56 anni della città di Zhongshan. La donna è stata ricoverata in ospedale per una grave polmonite e successivamente è morta. Era già affetta da alcune patologie, tra cui il mieloma multiplo. La donna è stata esposta a pollame vivo in un mercato prima di ammalarsi e i campioni ambientali raccolti dal mercato sono risultati positivi per l'influenza aviaria H3, secondo l'Oms. Nessun contatto stretto del caso ha sviluppato un'infezione o sintomi di malattia al momento della segnalazione.

Si tratta della terza infezione umana da virus dell'influenza aviaria H3N8 mai segnalata. Anche le due precedenti infezioni da virus H3N8 sono state segnalate in Cina, nel 2022. La prima infezione ha riguardato un bambino esposto a polli da cortile e anatre selvatiche nell'aprile 2022. Il paziente si è ammalato in modo critico ed è stato ricoverato. La seconda infezione si è verificata nel maggio 2022 in un bambino che aveva visitato un mercato di pollame vivo. Il bambino presentava sintomi lievi. Tutti i contatti stretti dei primi due casi riportati sono risultati negativi ai virus dell'influenza A ed entrambi i bambini sono guariti.

I virus H3N8 sono un sottotipo di virus influenzale A diverso e non correlato ai virus H5N1 che attualmente si diffondono tra gli uccelli selvatici e il pollame negli Stati Uniti e nel mondo. I virus H3N8 sono stati individuati per la prima volta negli uccelli selvatici negli anni '60 e sono stati rilevati in altri animali. Negli ultimi due decenni, i virus H7N9 hanno causato il maggior numero di infezioni umane, seguiti dai virus H5N1, che hanno causato il secondo maggior numero di infezioni umane. La maggior parte delle infezioni umane da virus dell'influenza aviaria A è stata causata dal contatto diretto o dall'esposizione ravvicinata a uccelli/pollame infetti.

G.R.



11 aprile 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy