Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 19 GIUGNO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Asma lieve. Attenzione ai fumi della cucina e alle candele accese


I giovani con asma lieve di età compresa tra i 18 e i 25 anni sono particolarmente sensibili ai fumi prodotti dalla cucina e dalle candele accese. Per il loro benessere è fondamentale che la stanza sia sufficientemente ventilata. È quanto emerge da uno studio condotto dalla Aarhus University, in Danimarca.

05 SET - Le particelle e i gas ultrafini derivanti da fumi della cucina, o semplicemente da candele accese per una cena romantica, sono dannosi per i giovani che soffrono di asma lieve. È la conclusione cui è giunto un gruppo di ricercatori guidato da Karin Rosenkilde Laursen, della Aarhus University, in Danimarca. I risultati dello studio sono stati pubblicati dalla rivista Particle and Fibre Toxicology.

Quando si accende il forno, si mette una padella sul fuoco o si accendono delle candele, si producono delle particelle ultrafini e dei gas che vengono poi inalati. Studi precedenti avevano già dimostrato che queste particelle e questi gas possono essere dannosi per la salute.

Nello studio condotto dall’università danese sono stati presi in considerazione 36 giovani con asma lieve, di età tra 18 e 25 anni, esposti a tre diverse condizioni – emissioni dei fumi di cucina, emissioni dei fumi di candele accese o aria pulita – in camere climatiche, per cinque ore. Durante questo tempo, i partecipanti riferivano eventuali sintomi legati all’irritazione e al benessere in generale. I biomarker degli stati infiammatori sono stati valutati prima dell’esposizione, immediatamente dopo e la mattina successiva.

Dai risultati è emerso che questi soggetti, nonostante la giovane età, possono avvertire disagio ed effetti avversi se la stanza non è adeguatamente ventilata durante la cottura o quando si accendono candele. “Abbiamo osservato un impatto significativo delle particelle su un gruppo così giovane, ed è preoccupante”, sottolinea Karin Rosenkilde Laursen.“ perché abbiamo anche scoperto tracce danni al DNA e segni di infiammazione nel sangue”.

Fonte: Particle and Fibre Toxicology 2023

05 settembre 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy