Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 28 FEBBRAIO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Covid, influenza e virus respiratorio sinciziale. Come proteggersi. Parte campagna Oms Europa


“Continuare a impegnarsi con le popolazioni vulnerabili per incoraggiare la diffusione dei vaccini contro il Covid-19 e l’influenza, nonché per attuare misure protettive e dissipare informazioni false” è l’appello lanciato ai Governi dall’Ufficio regionale per l’Europa dell’Oms. “Tenersi al sicuro da Covid-19, influenza e Rsv questo autunno e inverno. Proteggere vite umane. Rafforzare i sistemi sanitari” il claim della campagna

02 OTT -

È partita la campagna “Tenersi al sicuro da Covid-19, influenza e RSV questo autunno e inverno. Proteggere vite umane. Rafforzare i sistemi sanitari” lanciata dall’Ufficio regionale per l’Europa dell’Oms. Una campagna che andrà avanti fino alla fine del 2023.

La campagna, spiega una nota dell’Oms Europa, mira a evidenziare quanto sia fondamentale che le popolazioni vulnerabili si tengano aggiornate sulla vaccinazione contro il Covid-19 e ricevano anche un vaccino antinfluenzale quest’autunno/inverno. Inoltre è importante che ognuno adotti misure individuali per ridurre il rischio di infezione da virus respiratori. La campagna punta inoltre a condividere le migliori pratiche di campagne di protezione sanitaria di successo, compresa la vaccinazione, e altre iniziative in risposta alle infezioni da virus respiratori.

L’appello dell’Oms Europa alle popolazioni vulnerabili e al grande pubblico Gli anziani, le persone con patologie preesistenti e le donne incinte, ricorda l’Oms Europa, corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie gravi dovute a Covid-19, influenza e altre malattie respiratorie e possono trarre grandi benefici dalla vaccinazione. Gli operatori sanitari in prima linea corrono un rischio maggiore di contrarre il Covid-19 e l’influenza a causa della natura del loro lavoro e dovrebbero essere tra i primi a vaccinarsi.

L’Oms Europa raccomanda inoltre che i bambini di età inferiore a 5 anni vengano vaccinati contro l’influenza poiché sono a maggior rischio di influenza grave o complicanze.

Che si tratti di Covid-19 o di influenza, i vaccini salvano vite umane. Rimangono il modo migliore per combattere queste malattie, prevenendo malattie gravi o morte. Oltre alla vaccinazione, ci sono altre cose che tutti possiamo fare per normalizzare la protezione e ridurre la trasmissione dei virus respiratori, ricorda ancora una nota dell’Oms Europa. È importante che ogni individuo misuri il proprio rischio in ogni fase e sostenga le misure quando e dove sono più importanti, come parte della propria routine quotidiana.

Queste misure includono: restare a casa in caso di malessere; lavarsi le mani regolarmente; coprire tosse e starnuti con un fazzoletto o con il gomito piegato e poi lavarsi le mani; portare quanta più aria fresca possibile in casa (quando si è all’interno, aprire finestre o porte quando possibile); indossare una maschera in spazi affollati, chiusi o scarsamente ventilati.

L’appello dell’Oms Europa ai Paesi Continuare a impegnarsi con le popolazioni vulnerabili per incoraggiare la diffusione dei vaccini contro il Covid-19 e l’influenza, nonché per attuare misure protettive e dissipare informazioni false.

Mantenere l’infrastruttura di prevenzione e risposta al Covid-19 e continuare a effettuare il monitoraggio, i test, la segnalazione e la sorveglianza integrata dei virus.
Considerare la somministrazione del vaccino antinfluenzale insieme al vaccino contro il COVID-19, quando possibile.

Lo scenario. Il Covid-19 rimane una minaccia e nuove varianti continuano ad emergere, sottolinea infine Oms Europa. Nei 53 Stati membri della Regione europea dell’Oms, il Covid-19 continua a causare infezioni, ricoveri e decessi.
È quindi probabile che il Covid-19, l’influenza e l’RSV circolino di nuovo contemporaneamente, quest’autunno e inverno: “Questo è preoccupante - conclude la nota - perché quando ciò accade aumenta il rischio per le popolazioni vulnerabili e i servizi sanitari potrebbero essere sotto pressione. Inoltre, la recente adozione di dosi di richiamo del vaccino anti-Covid-19 e del vaccino antinfluenzale tra le popolazioni vulnerabili varia considerevolmente nella regione ed è ancora bassa in modo preoccupante in molti paesi”.



02 ottobre 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy