Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 05 MARZO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Menopausa. Modello matematico studia come ritardarla con la crioconservazione delle ovaie


Nelle donne sane la menopausa può essere ritardata, consentendo loro di prolungare gli anni fertili e di prevenire i sintomi fastidiosi legati al crollo dei livelli di estrogeni? A questa domanda ha cercato di rispondere un team della Yale University, che ha redatto un modello matematico per l’uso della procedura del congelamento ovarico.

07 FEB - Il congelamento del tessuto ovarico – guidato da un modello matematico che ne prevede gli esiti – potrebbe essere una tecnica utile per ritardare la comparsa della menopausa. Il modello matematico è stato messo a punto da un team della Yale University, guidato da Kutluk Oktay.

La procedura del congelamento del tessuto ovarico consiste nell’asportazione, per via laparoscopica, dell’intero ovaio o degli strati della porzione esterna, che contengono migliaia di ovuli immaturi, che vengono quindi congelati per un eventuale uso successivo. In questo caso, il chirurgo reimpianta il tessuto scongelato, sempre in laparoscopia, ed entro 3-10 giorni il tessuto riacquista le connessioni, per tornare alla normale funzionalità in circa 3 mesi. Quella del congelamento ovarico è una procedura normalmente eseguita nelle donne che vogliono preservare la fertilità prima di un trattamento antitumorale.

Il modello matematico
Attraverso i dati di centinaia di procedure di crioconservazione, trapianto ovarico e di studi sui follicoli nel tessuto, il team della Yale University ha realizzato un modello matematico che prevede per quanto tempo l’intervento sarà in grado di ritardare la menopausa in donne sane. Il modello tiene conto di vari fattori, come l’età, e prende in considerazione donne tra 21 e 40 anni, perché oltre questa età è improbabile che la procedura sia efficace. Questo strumento, inoltre, offre informazioni sulla quantità di tessuto ovarico da raccogliere e analizza il processo di guarigione del tessuto.

“Per la prima volta nella storia abbiamo potenzialmente la capacità di ritardare o eliminare la menopausa” conclude Kutluk Oktay, coordinatore del team della Yale University.

Fonte: American Journal of Obstetrics and Gynecology 2024

07 febbraio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy