Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 26 FEBBRAIO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Ministero e Ifo di Roma insieme contro il cancro. Al via campagna video di sensibilizzazione


Protagonisti della campagna i medici, i ricercatori e gli specializzandi del Regina Elena e del San Gallicano, che lanciano un appello alla prevenzione, non solo intesa come stili di vita ma anche come adesione agli screening. Oltre ai medici, la campagna coinvolgerà i vertici dei due istituti, infermieri, operatori, baristi e volontari che oggi, per il World Cancer Day, indosseranno una maglia rossa con i buoni consigli. Nell’immagine i Direttori Scientifici del Regina Elena Gennaro Ciliberto e del San Gallicano Aldo Morrone. In Italia, ogni anno, oltre 370mila persone si ammalano di tumore.

04 FEB - “Il cancro si può battere, facciamolo insieme”. È l’appello che lancia il Ministero della Salute insieme agli IFO, Regina Elena e San Gallicano, in occasione della Giornata Mondiale contro Il Cancro.  Una campagna di sensibilizzazione in chiave positiva, affidata alle voci di medici e ricercatori che invitano alla prevenzione primaria e agli screening oncologici. Un’iniziativa che si unisce alle migliaia in tutto il mondo, con l’obiettivo di proteggere l’intera popolazione da malattie oncologiche oggi altamente prevenibili.

"I am and I will - Io sono e voglio" è il tema della Giornata 2020, nella consapevolezza che il potere delle nostre azioni ha la capacità di ridurre l’incidenza del cancro. “Scoprire il tumore nella fase iniziale può rendere più semplici le cure e salvarti la vita. Se ricevi l’invito della tua Asl, non perdere l’occasione, partecipa agli screening gratuiti per i tumori al seno, al collo dell’utero e al colon”, raccomandano i giovani medici e gli specializzandi del Regina Elena e del San Gallicano.
Una chiamata all’azione a cui seguono consigli, dati e informazioni divulgati dai professionisti IFO, “volti da spot” per un giorno. Infatti, se la lotta al cancro si combatte con il supporto delle Istituzioni, chiamate a garantire un accesso facilitato alle cure e programmi di screening efficaci, molto è affidato anche alla responsabilità di ciascuno di noi. Fare e sensibilizzare sono i prima passi.
 

La Campagna di comunicazione coinvolge anche operatori, baristi, cassieri, edicolanti, volontari, infermieri che, oggi, in occasione del World Cancer Day, indosseranno una maglia con un chiaro invito all’impegno: “Prendi buone abitudini che aiutano a ridurre i rischi per gran parte dei tumori: non fumare, fai attività fisica, mangia frutta e verdura ogni giorno, limita l’alcol, fai sesso sicuro!”
 
“Ogni anno - ricorda gli Ifo in una nota - in Italia oltre 370mila persone si ammalano di tumore. Almeno un paziente su quattro torna ad avere un’aspettativa di vita normale. I motivi principali sono due: il primo è legato all’aumento di diagnosi precoci. Il secondo, invece, riguarda la disponibilità di cure oncologiche di precisione e personalizzate”.

Gennaro Ciliberto, Direttore Scientifico del Regina Elena, nella campagna video fa riferimento a nuove “soluzioni” tecnologiche di recente applicazione che fanno ben sperare per un futuro liberi dal cancro: "Virus ingegnerizzati oncolitici, nuovi anticorpi monoclonali e, non ultimi, i vaccini terapeutici antitumorali studiati sulla base delle informazioni molecolari del singolo paziente offrono una personalizzazione sempre maggiore delle cure”.
 
“La nostra missione è informare sui rischi e sulla prevenzione dei tumori e delle malattie virali che causano il cancro, come HBV, HCV e HPV – sottolinea Aldo Morrone, Direttore Scientifico del San Gallicano – attraverso un linguaggio chiaro e accessibile a tutti. Occorre continuare a sensibilizzare le nuova generazioni, per garantire che questo tipo di informazioni non siano mai date per scontate!”

04 febbraio 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy