Quotidiano on line
di informazione sanitaria
14 APRILE 2024
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Monitoraggio Covid. Nuovi casi in calo (-6%) ma salgono ricoveri anche se l’impatto è ancora basso. Vaia: “Parametri confortanti”


L’incidenza scende da 75 a 71 casi per 100 mila abitanti. Il tasso di occupazione in area medica è pari al 5,8% (3.589 ricoverati), basso anche se in lieve aumento rispetto alla settimana precedente (5%). L’indice Rt sale a 1,08 rispetto allo 0,98 della precedente rilevazione ma rimane poco sotto la soglia epidemica. IL REPORT

13 OTT -

Nell’ultima settimana i nuovi casi sono stati 41.626 con una variazione di -5,7% rispetto alla settimana precedente (n: 44.139). Sono stati 161 i deceduti con una variazione di +17,5% rispetto alla settimana precedente (n: 137). Effettuati 270.011 tamponi con una variazione di -0,3% rispetto alla settimana precedente (n: 270.748). Scende il tasso di positività dell’15,4% con una variazione di -0,9% rispetto alla settimana precedente (16,3%). È quanto emerge dal bollettino settimanale di Iss e Ministero della Salute.

“Il trend di questa settimana si conferma in decrescita, con dei parametri confortanti, nonostante i timori di molti legati alla riapertura delle scuole e alla ripresa della grande mobilità. Ovviamente, mai abbassare la guardia - spiega il Direttore Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, Francesco Vaia - Continuiamo nel nostro lavoro senza dannosi e inutili allarmismi ma con serenità e determinazione, con uno sguardo sempre attento al monitoraggio del Covid-19, nella difesa dei più fragili, a partire dagli anziani”.

L’incidenza scende da 75 a 71 casi per 100 mila abitanti. Il tasso di occupazione in area medica è pari al 5,8% (3.589 ricoverati), basso anche se in lieve aumento rispetto alla settimana precedente (5%). Resta sostanzialmente stabile l’occupazione in terapia intensiva, pari a 1,3% (118 ricoverati) rispetto allo 1,1% di sette giorni fa.

L’indice Rt sale a 1,08 rispetto allo 0,98 della precedente rilevazione ma rimane poco sotto la soglia epidemica.

I tassi di ospedalizzazione e mortalità aumentano con l’età, presentando i valori più elevati nella fascia d’età 90+ anni; anche il tasso di ricovero in terapia intensiva aumenta con l’età.

L’incidenza settimanale presenta lievi variazioni (in aumento o diminuzione) nelle Regioni/PPAA con valori non superiori a 128 casi per 100.000 abitanti. L’incidenza più elevata è stata riportata nella Regione Valle D’Aosta (128 casi per 100.000 abitanti) e la più bassa in Sicilia (4 casi per 100.000 abitanti).

Varianti




13 ottobre 2023
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy