Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 10 AGOSTO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Cecconi (Cgil): "Attenuata deriva commerciale, resta una riforma senz’anima, serve confronto sui decreti per attuarla"


26 MAG - La proposta di legge per la riforma del Terzo Settore, dopo due anni di discussione, è stata approvata in via definitiva. ora il Governo dovrà emanare i decreti delegati per attuarla.
 
"Il testo approvato mantiene contraddizioni e criticità: si veda la nascita della Fondazione Italia Sociale, che rischia di incentivare un welfare filantropico senza diritti sociali esigibili, non essendo accompagnata dalla definizione del pilastro principale delle politiche sociali, cioè i Livelli Essenziali delle prestazioni adeguatamente finanziati - spiega Stefano Cecconi, responsabile Cgil Politiche della Salute, Non Autosufficienza, Terzo Settore, Dipendenze -. Pur tuttavia il testo approvato accoglie alcune osservazioni unitarie di Cgil, Cisl e Uil, con le quali avevamo espresso forti preoccupazioni sulla “deriva commerciale” impressa al Terzo settore e in particolare sulla disciplina sull’impresa sociale. E sul rischio conseguente che logiche di mercato irrompano nei servizi del welfare, già duramente colpiti dai tagli alla spesa per la protezione sociale".
 
"Ma, soprattutto, quella che è stata approvata è una 'riforma senz’anima'. Manca un disegno più complessivo in cui inserire la riforma: sullo sviluppo dell’economia sociale e del volontariato, su come contribuisca all’evoluzione del welfare in senso più universalista e più equo. Sugli effettivi strumenti di partecipazione democratica dei corpi intermedi (associazioni, sindacati, cittadinanza). Sulla legge il confronto è stato insufficiente, ora ci auguriamo si apra davvero sui decreti attuativi, con le associazioni e il sindacato: visto che il settore svolge attività sociali ed economiche per milioni di cittadini, occupa quasi 1 milione di dipendenti (direttamente quasi 700mila addetti, più 300 mila lavoratori esterni) e vede operare oltre 4 milioni e mezzo di volontari", conclude Cecconi.

26 maggio 2016
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy