Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 20 AGOSTO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Jobs act. Arriva il via libera definitivo dalla Camera. Il decreto è legge

In terza lettura i pareri favorevoli al provvedimento sono stati 279, mentre i no si sono fermati a 143. Restano salve le norme che tutelano le lavoratrici in maternità. Previste misure anche per la formazione pubblica: le Regioni entro 45 giorni devono comunicare all'azienda le modalità di svolgimento della formazione di base. IL TESTO

15 MAG - Il decreto lavoro, il primo tassello del più ampio Jobs act voluto dal Governo, ha ottenuto questa mattina il via libera definitivo alla Camera. In terza lettura pareri favorevoli al provvedimento sono stati 279, mentre i no si sono fermati a 143. Dure le critiche da parte di SEL e M5S, per i quali il decreto non farà che peggiorare le condizioni di precarietà dei lavoratori italiani.
Restano salve nel testo le norme a favore delle lavoratrici in maternità. In particolare, le donne che restano incinte durante un contratto a tempo determinato possono conteggiare anche la maternità come durata del contratto, superando così la soglia dei sei mesi (durata minima che la legge vigente richiede per il riconoscimento del diritto di precedenza). E, se un'azienda assume nei dodici mesi successivi, le donne in congedo per maternità hanno la precedenza per le assunzioni.

Infine, per quanto riguarda la formazione pubblica, le Regioni avranno 45 giorni di tempi per comunicare all'azienda le modalità di svolgimento della formazione di base. Sempre per la formazione di base ci si potrà avvalere, in via sussidiaria, anche delle stesse imprese, in caso di loro disponibilità.

 
Giovanni Rodriquez
 

15 maggio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy