Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 25 GIUGNO 2016
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

I commenti alla Stabilità/6. Anitori (Area Popolare): “Una legge equilibrata che contiene importanti novità in ambito sanitario, come il sostegno alle persone con disabilità grave e ai laureandi in medicina”

Unica nota stonata ‎è stata la soppressione, da parte della Camera, del finanziamento per il contrasto alla povertà educativa minorile in ambito carcerario che era stato introdotto al Senato in prima lettura. Di grande impatto l'istituzione, nelle aziende sanitarie ed ospedaliere, del "Percorso di tutela delle vittime di violenza".

03 GEN - La legge di Stabilità, che ha subito modifiche nei passaggi tra Senato e Camera, è stata nel suo complesso una legge equilibrata che spero possa dare un reale rilancio al nostro sistema Paese. Unica nota stonata ‎è stata la soppressione, da parte della Camera, del finanziamento per il contrasto alla povertà educativa minorile in ambito carcerario che era stato introdotto al Senato in prima lettura. In particolare mi preme sottolineare le peculiarità in campo sanitario, che vanno dal fondo contro ‎l'autismo o alle disabilità in genere, al fondo per combattere le ludopatie, passando dal rafforzamento della classe medica.

La Camera ha sostituito la previsione di un Fondo per il finanziamento di misure per il sostegno delle persone con disabilità grave, in particolare stato di indigenza e prive di legami familiari di primo grado, con l'istituzione di un fondo - avente la stessa dotazione finanziaria (pari a 90 milioni di euro annui a decorrere dal 2016) - per la copertura di interventi legislativi recanti misure per il sostegno di persone con disabilità grave prive di sostegno familiare. ‎Inoltre il comma 406 incrementa di 5 milioni di euro, per il 2016, le risorse finanziarie destinate a progetti riguardanti misure intese a rendere effettivamente indipendente la vita di queste persone.


Per combattere la ludopatia ‎nel comma 941 si prevede che il Ministero della Salute, di concerto con il Miur, predisponga campagne di informazione e sensibilizzazione sui fattori di rischio connessi al gioco d'azzardo. In più il comma 946 istituisce presso il Ministero della Salute un fondo per combattere questo annoso fenomeno, pari a ben 50 milioni.

Si è pensato, ovviamente, anche ai giovani laureandi in medicina: è stato dato loro la possibilità di versare i contributi previdenziali già dal quinto anno, ricorrendo anche al prestito d'onore. Viene inoltre garantita la possibilità alle Regioni - in deroga ai vigenti limiti per le procedure concorsuali riservate per l'assunzione di personale precario del comparto sanità - di assumere personale medico, tecnico professionale e infermieristico, necessario a far fronte alle eventuali esigenze emerse in relazione alle valutazioni operate nel piano di fabbisogno del personale. ‎Creato anche un fondo, pari a 400mila euro annui, per la gestione di un servizio di telemedicina in ambito carcerario, sia adulto sia minorile.

La Camera ha specificato che la Commissione nazionale per l’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) e la promozione dell'appropriatezza nel Servizio sanitario nazionale ha anche il compito di valutare che l'applicazione dei Lea avvenga in tutte le regioni con lo stesso standard di qualità e includa tutte le prestazioni previste dagli specifici Lea.

I commi 790 e 791 prevedono l'istituzione, nelle aziende sanitarie ed ospedaliere, del "Percorso di tutela delle vittime di violenza", con la finalità di tutelare le persone vulnerabili vittime della altrui violenza, con particolare riferimento alle vittime di violenza sessuale, maltrattamenti o atti persecutori (stalking). Si demanda ad un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri la definizione delle linee guida per rendere operativo questo Percorso. E le apposite linee guida sono attuate attraverso gruppi multidisciplinari per l'assistenza giudiziaria, sanitaria e sociale.
 
Sen. Fabiola Anitori
Commissione Igiene e Sanità
Area Popolare
 

03 gennaio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Viola Rita (Scienza)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy