Quotidiano on line
di informazione sanitaria
18 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Sumai-Assoprof: “Inail continua a tagliare i servizi specialistici a danno dei lavoratori infortunati. Chiediamo incontro urgente”

Il Segretario Generale degli specialisti ambulatoriali Antonio Magi sottolinea che l'Inail avrebbe dato avvio da alcuni mesi in molti dei suoi poliambulatori, diffusi su tutto il territorio nazionale, ad un programma indiscriminato di riduzione dei sevizi specialistici offerti ai lavoratori infortunati o affetti da malattia professionale

06 FEB - "L'Inail ha dato l'avvio da alcuni mesi in molti dei suoi poliambulatori diffusi su tutto il territorio nazionale ad un programma indiscriminato di riduzione dei  servizi specialistici offerti ai lavoratori infortunati o affetti da malattia professionale”. A denunciarlo in una nota Antonio Magi, Segretario Generale degli specialisti ambulatoriali del Sumai-Assoprof.

"L'assistenza medico-specialistica ambulatoriale -  sottolinea Magi -  erogata direttamente dall'Istituto, in osservanza di apposite convenzioni stipulate con i relativi servizi sanitari regionali, rappresenta una componente essenziale del vigente piano sanitario dell'Ente, rivolto alla presa in carico globale del cittadino infortunato ovvero tecnopatico con il fine di garantire un recupero della capacità lavorativa che sia il più rapido ed efficace possibile, evitando o minimizzando gli esiti biologici e l'impatto economico sul lavoratore, sulla sua famiglia ma anche sul suo datore di lavoro e sulla società di un evento avverso occorso in attività lavorativa".

"I continui e reiterati provvedimenti di riduzione delle ore di incarico, assegnate ai medici specialisti ambulatoriali, attualmente disposti dall'INAIL  - afferma il segretario del Sumai - , produrranno la minore disponibilità della assistenza sanitaria dedicata ad infortunati e tecnopatici. A rischio anche la continuità terapeutica dato che i servizi specialistici ambulatoriali dell'Istituto sono erogati dagli stessi medici specialisti ambulatoriali che garantiscono l'assistenza territoriale specialistica delle Aziende Sanitarie Locali".


"Per queste ragioni – conclude il Segretario Sumai – abbiamo inviato una lettera aperta al Direttore Generale dell’Inail chiedendo di aprire urgentemente un tavolo di concertazione ponendo all'attenzione generale queste nuove, contraddittorie scelte strategiche dell'Ente, che da un lato integra per i propri assicurati quanto garantito dai livelli essenziali di assistenza del SSN con prestazioni aggiuntive di diagnosi, cura, riabilitazione, di assistenza farmaceutica e fornitura di dispositivi medici e nel contempo riduce le ore di servizio dei medici specialisti ambulatoriali, attori di siffatto programma".
 
Lorenzo Proia

06 febbraio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy