Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 OTTOBRE 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Il peso delle morti prevenibili

19 SET - La parte forse più tragica del Progress report 2013 sulla mortalità infantile, è quella che riguarda le cause per cui avviene il maggior numero di decessi entro i primi cinque anni di età. I dati sono tragici perché buona parte di queste cause è considerata largamente prevenibile. Si tratta dei 6,6 milioni di decessi infantili nel 2012 avvenuti a seguito di polmoniti, diarrea o malaria, circa il 44% del totale.
 
In particolare, polmonite e diarrea rimangono le principali cause di morte infantile sotto i cinque anni, uccidendo quasi 5000 bambini ogni giorno. Si tratta di malattie che fanno vittime soprattutto tra i più poveri, e la distribuzione delle morti dovute ad esse è altamente concentrata: circa tre quarti dei decessi totali per polmonite e diarrea avvengono in sole 15 nazioni.

Allo stesso modo, anche la malaria rimane una causa di morte infantile piuttosto importante, con 1200 decessi in bambini sotto i 5 anni ogni giorno. Anche questa malattia rimane concentrata a livello geografico, soprattutto nell'Africa Subsahariana, dove rappresenta la causa del 14% del totale dei decessi infantili.

 

Proprio per questo, ridurre la mortalità infantile vuol dire agire con maggiore urgenza proprio su questa alta percentuale di malattie prevenibili in Africa e Asia, visto che il quattro quinti dei decessi al di sotto dei cinque anni di età avviene proprio in queste regioni. A maggior ragione visto che entro la metà di questo secolo l'Africa Subsahariana sarà la regione che avrà la più grande popolazione di bambini con meno di cinque anni nel mondo: il 37% di tutti i piccoli cittadini del mondo si troverà proprio lì, e il 40% dei bambini nati vivi saranno africani. E questa è anche la regione che ha visto il minor progresso nella riduzione della mortalità infantile, ad oggi.

19 settembre 2013
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy