Quotidiano on line
di informazione sanitaria
18 NOVEMBRE 2018
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Commercio illecito prodotti tabacco: entra in vigore il protocollo FCTC Oms giuridicamente vincolante. Una sigaretta su dieci è illegale

Il Protocollo contiene una gamma completa di misure per combattere il commercio illegale distribuito in tre categorie: prevenire il traffico illecito, promuovere l'applicazione della legge e fornire la base legale per la cooperazione internazionale e ha come obiettivo garantire la catena di approvvigionamento dei prodotti del tabacco, attraverso licenze, due diligence e tenuta dei registri. IL PROTOCOLLO.

03 LUG - E’ stato adottato dal FCTC (Framework Convention on Tobacco Control) dell’Oms ed è entrato in vìgore il primo strumento giuridicamente vincolante per aprire la strada per eliminare il commercio illecito di prodotti del tabacco.

Il Segretariato della Convenzione quadro dell'Oms per il controllo del tabacco (FCTC dell'Oms) ha annunciato che con la ratifica del Regno Unito il numero necessario di Stati del Protocollo per eliminare il commercio illecito di prodotti del tabacco è stato raggiunto per la sua entrata in vigore in 90 giorni.

Questo risultato secondo L’Oms è una pietra miliare nella storia del controllo del tabacco, in quanto il Protocollo contiene una gamma completa di misure per combattere il commercio illegale distribuito in tre categorie: prevenire il traffico illecito, promuovere l'applicazione della legge e fornire la base legale per la cooperazione internazionale.

Inoltre, mira a garantire la catena di approvvigionamento dei prodotti del tabacco, attraverso licenze, due diligence e tenuta dei registri, e richiede l'istituzione di un regime globale di rintracciamento che consenta ai governi di seguire efficacemente i prodotti del tabacco dal punto di produzione al primo punto vendita.


Perché sia ​​efficace, il protocollo prevede un'intensa cooperazione internazionale, compresa la condivisione delle informazioni, l'applicazione tecnica e delle leggi, la cooperazione, l'assistenza giudiziaria e amministrativa reciproca e l'estradizione.

L'adempimento attuale dei requisiti legali per la sua entrata in vigore consentirà algli Stati di tenere la prima sessione della riunione dei firmatari del protocollo (MOP1) a Ginevra, in Svizzera, dall'8 al 10 ottobre 2018 a seguito dell'ottava conferenza degli Stati (COP8) dell'Oms FCTC.

Una versione elettronica del Protocollo e una pagina panoramica possono essere trovate sul sito web dell'FCTC dell'Oms.

Il Presidente della COP e Segretario del ministero della Salute e della Famiglia dell'India, signora Preeti Sudan, ha elogiato i governi per i loro sforzi per assicurare l'entrata in vigore del nuovo Protocollo. "Con l'adesione al Protocollo, i nostri governi stanno inviando un chiaro messaggio congiunto che il mercato del tabacco illecito sarà preso di mira nel quadro della cooperazione internazionale mediante misure economicamente efficaci che proteggeranno i nostri bambini e le popolazioni svantaggiate dalle esposizioni a costi bassi e prodotti del tabacco facilmente disponibili ".

Il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha sottolineato che le condizioni per l'entrata in vigore del primo protocollo sono state raggiunte. Si è congratulato con i firmatari del Protocollo per il loro impegno nei confronti della salute pubblica attraverso audaci azioni trasversali settoriali: "L'entrata in vigore del Protocollo invierà un chiaro messaggio dell'impegno della comunità internazionale a combattere il commercio illegale di prodotti del tabacco in tutto il mondo. La sua attuazione rappresenterà uno sforzo importante della necessità di una cooperazione multilaterale per risolvere i problemi internazionali.  L'entrata in vigore del protocollo rappresenta il primo passo nel percorso per l'eliminazione del commercio illecito di prodotti del tabacco in tutto il mondo ".

Commentando la realizzazione, Vera Luiza da Costa e Silva, direttrice del Segretariato FCTC dell'Oms, ha dichiarato: "Con l'entrata in vigore del Protocollo, abbiamo compiuto un altro passo nei nostri sforzi globali nel controllo del tabacco. Affrontare il commercio illecito significa affrontare l'accessibilità economica dei prodotti del tabacco, essere più efficaci sul controllo degli imballaggi e ridurre il finanziamento delle attività criminali transnazionali, proteggendo nel contempo le entrate governative dalla tassazione del tabacco. Sono molto orgogliosa di questo risultato storico e anche di essere segretariato di due strumenti giuridici ".

Il protocollo è un nuovo trattato internazionale. 

È stato costruito sull'articolo 15 del FCTC dell'Oms e adottato dalle parti della convenzione quadro dell'Oms per il controllo del tabacco (FCTC) nel 2012. Il protocollo conta 40 Stati di tutto il mondo che possono essere trovati qui . 

Il protocollo è stato sviluppato in risposta al crescente commercio illecito internazionale di prodotti del tabacco, che pone importanti problemi di salute, economici e di sicurezza in tutto il mondo. Si stima che una sigaretta su 10 consumata a livello globale sia illecita.

03 luglio 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy