Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 31 LUGLIO 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Salute Mentale. Ministero: “Attuati dalle Regioni solo la metà degli obiettivi del Piano nazionale”. Il documento finale del tavolo tecnico


È quanto emerso dai lavori del Tavolo tecnico. Le Regioni che presentano maggiori criticità (> 6 obiettivi programmatori non attuati) sono: Basilicata, Abruzzo, Sardegna, Calabria, Lazio, Campania, Molise e Liguria. Ricordiamo che domani si apre la seconda Conferenza nazionale sulla salute mentaleIL DOCUMENTO

24 GIU - “Solo il 49.5% degli obiettivi programmatori sono stati attuati, il 24,3% sono in corso di attuazione e il 26,5% non sono stati attuati. Le Regioni che presentano maggiori criticità (> 6 obiettivi programmatori non attuati) sono: Basilicata, Abruzzo, Sardegna, Calabria, Lazio, Campania, Molise e Liguria”.
 
È quanto emerso dall’analisi dello stato di attuazione del Piano d’Azione Nazionale Salute Mentale (PANSM) condotta dal Tavolo tecnico sulla Salute Mentale che ha elaborato un "Documento di sintesi".
 
Gli obiettivi che hanno mostrato maggiori criticità sono:
· promozione della salute fisica del paziente psichiatrico
· diagnosi e trattamento delle persone con disturbi psichici correlati all'invecchiamento
· prevenzione e lotta allo stigma
· diagnosi e trattamento delle persone con disturbo della personalità
· diagnosi e trattamento delle persone con disturbi psichici comuni
· diagnosi e trattamento delle persone agli esordi psicotici

· interventi tempestivi e integrati per i disturbi psichici gravi in adolescenza
· identificazione precoce delle patologie neuropsichiche e conseguente trattamento tempestivo
· trattamento della doppia diagnosi In queste aree dovrà essere concentrata l’azione perché gli obiettivi posti dal PANSM alla programmazione regionale siano conseguiti.
 
“In queste aree – evidenzia il Tavolo tecnico - dovrà essere concentrata l’azione perché gli obiettivi posti dal PANSM alla programmazione regionale siano conseguiti. Parallelamente, dovrà essere rilevato attraverso indicatori specifici lo stato di congruenza tra il livello programmatorio e il livello applicativo locale. In altri termini, non basta evidenziare la produzione di documenti di programmazione ma occorre verificarne l’efficacia nel perseguire gli obiettivi di salute indicati”.
 
Ricordiamo che domani si apre la seconda Conferenza nazionale sulla salute mentale.

24 giugno 2021
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Il documento

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy