Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 13 APRILE 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Fofi Week #17: Aggressioni in farmacia, on line il questionario per gli iscritti Fofi


Il 12 marzo ricorre la Giornata nazionale di educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari e socio-sanitari. La Federazione degli Ordini dei farmacisti (Fofi), sulla base delle indicazioni fornite dal ministero della Salute, ha predisposto una serie di domande aperte a tutti i farmacisti

28 FEB -

A partire dal 2022, il 12 marzo di ogni anno, si celebra la Giornata nazionale di educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari e socio-sanitari. La Federazione degli Ordini dei farmacisti (Fofi), sulla base delle indicazioni fornite dal ministero della Salute, ha predisposto un questionario aperto agli iscritti, che potrà essere compilato entro l’8 marzo, così da consentire alla Federazione di trasmettere i dati raccolti e dare un profilo più preciso a questo odioso fenomeno. A parlarne nell'editoriale Fofi Week di questa settimana su Fofi Live è il presidente Andrea Mandelli.

In base all’art. 2, comma 2, della Legge 113/2020 (cfr circolare federale n. 12500 del 21.9.2020), l’Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie (ONSEPS) ha il compito di acquisire, con il supporto dell'Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità istituito presso l'Agenas e degli Ordini professionali, i dati regionali relativi all'entità e alla frequenza degli episodi di violenza commessi ai danni dei sanitari nell'esercizio delle loro funzioni. In attuazione di tale disposizione l’ONSEPS, al fine di ottenere dati confrontabili e omogenei sul fenomeno, ha condiviso con il Ministero della Salute l’esigenza di acquisire tali informazioni tramite un questionario che dovrà essere somministrato, una tantum, da parte di ciascun Ordine ai propri iscritti. La Fofi ha risposto con un questionario che ha già restituito le prime tendenze, ha fatto sapere Mandelli, “con la maggior parte delle aggressioni che sono di tipo verbale, spesso dovute a intemperanze da parte dei pazienti nei confronti delle norme che dobbiamo applicare nella dispensazione del farmaco”, alle quali si uniscono naturalmente quelle di natura criminosa come furti e rapine. “In questo senso stiamo lavorando per andare incontro a una serie di semplificazioni che consentano di ridurre il contenzioso con i pazienti”.







28 febbraio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy