Quotidiano on line
di informazione sanitaria
21 APRILE 2024
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Gli appuntamenti dal medico di famiglia sono uno strumento importante

di Luca Rossi

12 GIU -

Gentile direttore,
da 2 anni MMG a Garlasco dopo 30 anni di esperienza ospedaliera, e dissento totalmente dalle affermazioni del Dr Bozza. Gli appuntamenti di un "Medico di famiglia" non rendono "uguali" i problemi clinici dei singoli Assistiti quando questi diventano Pazienti. L'appuntamento non implica autonomamente l'esclusione dall'accesso allo studio medico, quando si dispone di molteplici mezzi di comunicazione (telefono, mail, app dedicata). L'appuntamento è uno dei mezzi di "ri-educazione" degli Assistiti e nei fatti trova largo plauso da parte dei MIEI Assistiti. Allo stesso modo trova plauso la disponibilità alle visite domiciliari, ormai pratica assolutamente caduta nel dimenticatoio da parte della stragrande maggioranza dei MMG, giustificata impropriamente dal carico di lavoro burocratico. Gli accessi in studio per "emergenze" sono quantitamente risibili e quasi sempre dettate dalla dis-educazione, dalla paura di "perdere tempo in PS" (accessi in effetti inappropriati per l'attività di un PS), da una "paura" alimentata dagli anni di pandemia, dalla guerra a noi vicina e dal suo "racconto, dalla insicurezza legata ai rincari, dal deteorammento del tessuto sociale e potrei continuare con altro.

La verità è che serve un paziente lavoro di ri-educazione dei MMG e del Medici in generale, unito a quello di ri-educazione degli Assistiti (capillarmente perseguito dal MMG eticamente cosciente e a sua volta "educato")

Con un PNRR per la sanità che sta "buttando" risorse sulle cose anziché sulle persone (formazione di un numero adeguato di Medici, Infermieri, OSS), è il momento di stringere i denti per mantenere alti gli standards di assistenza sul territorio (in attesa che in alto qualcuno "si svegli"). Questo vuol dire sacrificare anche del tempo proprio (e della propria famiglia) come si fa in guerra, per un bene superiore. Inutile lamentarsi, bisogna cominciare dalla "piccola goccia in un mare in tempesta".

Luca Rossi

Medico Chirurgo
Cardiologia - Medicina Interna
Medicina di Famiglia - cod.reg. 31205



12 giugno 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy