Quotidiano on line
di informazione sanitaria
25 FEBBRAIO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Messo a punto materiale di rivestimento per plastiche che uccide superbatteri e virus


I ricercatori dell’Università di Nottingham, nel Regno Unito, hanno utilizzato un comune disinfettante e antisettico, la clorexidina, per creare un nuovo materiale di rivestimento antimicrobico che uccide efficacemente batteri e virus, tra cui MRSA e SARS-COV-2.

16 MAG -

Alcuni ricercatori dell’Università di Nottingham, nel Regno Unito, hanno messo a punto un nuovo materiale di rivestimento antimicrobico che uccide in modo efficace batteri e virus, inclusi stafilococco meticillino resistente (MRSA) e SARS-CoV-2. Il materiale, descritto su Nano Select, è stato realizzato partendo da un comune disinfettante e antisettico, la clorexidina.

La clorexidina è solitamente utilizzata dai dentisti per trattare le infezioni della bocca e per la pulizia pre-chirurgica. Il team ha usato questo composto per rivestire il polimero acrilonitrile butadiene stirene (ABS) e lo studio ha mostrato come questo nuovo materiale sia risultato efficace nell’uccidere i microbi responsabili di una serie di infezioni e malattie. In futuro potrebbe essere usato come rivestimento antimicrobico efficace su diversi prodotti in plastica, soprattutto per materiali utilizzati in ambito medico, come sacche per infusioni endovenose, dispositivi impiantabili, letti ospedalieri.

Lo studio
Per esaminare il materiale a livello molecolare, i ricercatori hanno utilizzato una speciale tecnica di imaging basata su spettrometria di massa, TOF-SIMS. Questa analisi ha permesso di rivelare che il materiale era antimicrobico e uccideva rapidamente i microbi. Inoltre, dopo 45 minuti le superfici erano ancora libere dai microbi. Il materiale è risultato efficace anche contro il virus SARS-CoV-2, con assenza di virioni vivi dopo 30 minuti.


“Dal momento che la plastica è un materiale ampiamente utilizzato e può ospitare microrganismi infettivi, volevamo studiare un modo per sfruttare questo materiale per distruggere i batteri. Creando questo materiale di rivestimento abbiamo scoperto non solo che agisce rapidamente, ma anche che non si diffonde nell’ambiente, né cola dalla superficie”, conclude l’autrice.

Fonte: Nano Select 2023



16 maggio 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy