Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 12 GIUGNO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Clima. Efpia: “Aziende del farmaco pronte a sfide ambiziose. Libro bianco con tutti i progetti”


Dal 2020, il 70% delle imprese ha aumentato le proprie ambizioni riguardo agli obiettivi di azione per il clima. Tutte le aziende partecipanti all’indagine hanno segnalato obiettivi a lungo termine per la riduzione delle emissioni di CO2 e oltre il 60% ha fissato obiettivi a breve termine.

05 SET - Oggi l’EFPIA pubblica un Libro bianco che illustra come le aziende associate sono già attivamente impegnate in progetti innovativi e ambiziosi per affrontare le sfide poste dalla crisi climatica. Si tratta di numerose iniziative ambiziose e lungimiranti: dall'applicazione dei parametri della chimica verde di Bayer per migliorare l'impronta ecologica dei principi attivi farmaceutici nella loro produzione, al programma Lighthouse di Roche che mira a utilizzare elettricità completamente sostenibile entro il 2025, o il programma di approvvigionamento sostenibile di Teva, che garantisce che anche i fornitori siano coinvolti in iniziative per ridurre le emissioni”. A illustrare il nuovo documento è Nathalie Moll, direttore della European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations (EFPIA).

“Le condizioni meteorologiche estreme di quest’estate in tutto il mondo - afferma Moll - hanno suscitato una rinnovata attenzione sull’impatto dei cambiamenti climatici e sulle azioni necessarie da parte dei governi di tutto il mondo. Qui in Europa, osservando la diffusione degli incendi nell’Europa meridionale e le recenti inondazioni in Croazia, Serbia e Italia, mi è chiaro che, come leader del settore, anche noi abbiamo un ruolo da svolgere nelle discussioni su come mitigare l’impatto di dell’industria sul clima e sulla popolazione mondiale”.

“Nel 2020 - prosegue - Novo Nordisk ha compiuto un passo pionieristico annunciando che tutti i fornitori diretti (circa 60.000) dovranno utilizzare energia rinnovabile entro il 2030. L’azienda ha esortato i suoi fornitori a chiedere lo stesso, a loro volta, ai propri fornitori.
Le nostre aziende stanno fissando obiettivi di energia rinnovabile, riducendo le emissioni di gas serra e di CO2. Stanno trasferendo le informazioni sui prodotti dalla carta all'elettronica per proteggere le risorse naturali e cambiare il modo in cui lavorano per ottimizzare l'uso dei sistemi di riciclaggio e di smaltimento dei rifiuti. Anche il modo in cui i medicinali vengono smaltiti nelle acque reflue rientra nell’ambito di questi obiettivi. I nostri dati mostrano che le preoccupazioni relative al cambiamento climatico sono una priorità all’interno delle aziende EFPIA: dal 2020, il 70% dei nostri membri ha aumentato le proprie ambizioni riguardo agli obiettivi di azione per il clima. Tutte le aziende partecipanti all’indagine hanno segnalato obiettivi a lungo termine per la riduzione delle emissioni di CO2 e oltre il 60% ha fissato obiettivi a breve termine. Possiamo raggiungere il successo solo lavorando a stretto contatto con i nostri partner in tutta Europa e in modo coerente all’interno dei sistemi sanitari. Lo sviluppo di politiche proporzionate e di grande impatto è la chiave per affrontare e mitigare le sfide che tutti noi possiamo vedere chiaramente davanti a noi, insieme”.


05 settembre 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy