Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Commissione speciale del Senato. Presidente sarà Crimi (5 Stelle). Esaminerà il Def e altri provvedimenti del Governo in attesa del nuovo Esecutivo e delle Commissioni permanenti


I due vicepresidenti vanno alla Lega e a Forzia Italia. PD ottiene solo uno dei due segretari, l’altro va a FdI. La Commissione Speciale sarà composta da 27 membri in rappresentanza proporzionale dei Gruppi parlamentari. Oltre ad avere la competenza di merito sui singoli provvedimenti, assorbirà le competenze di ogni altra Commissione in sede consultiva, anche con riguardo agli eventuali pareri obbligatori.

04 APR - Accordo tra Movimento 5 Stelle e Centrodestra, già registrato per le presidenze di Camera e Senato, anche per la designazione degli incarichi all’interno della Commissione Speciale del Senato per l'esame degli atti urgenti presentati dal Governo che si dovrà occupare prima di tutto del Def, ma anche di altri provvedimenti governativi in attesa della formazione del nuovo Esecutivo e della conseguente istituzione delle Commissioni permanenti.
 
Presidente della Commissione Speciale sarà Vito Crimi (M5S), grazie anche ai voti del centrodestra, al quale sono andate due vicepresidenze Erica Rivolta (Lega) e Giacomo Caliendo (FI) e il segretario Giovanbattista Fazzolari (FdI).
 
Scelte aspramente criticate dal PD che è rimasto sostanzialmente a secco tranne la nomina di uno dei due segretari, Simona Malpezzi.
 
Per il presidente del senatori Dem Andrea Marcucci è una "vergognosa spartizione.
 
La Commissione Speciale sarà composta da 27 membri in rappresentanza proporzionale dei Gruppi parlamentari. Oltre ad avere la competenza di merito sui singoli provvedimenti, assorbirà le competenze di ogni altra Commissione in sede consultiva, anche con riguardo agli eventuali pareri obbligatori.
 
A Montecitorio la commissione si insedierà martedì prossimo, dopo un voto dell'Aula. La prassi, scrive l’Ansa, vorrebbe che la presidenza andasse al presidente uscente della commissione Bilancio, in questo caso il Dem Francesco Boccia.
 
Ma visto com'è andata al Senato, dove l'unica che poteva mantenere la prassi era la 5Stelle Barbara Lezzi (tutti gli altri uscenti non sono stati rieletti) - che alla fine non compare nemmeno tra i componenti della supercommissione - molti senatori, non solo tra i democratici, sottolinea ancora l’Ansa, sono pronti a scommettere che anche alla Camera si registrerà la convergenza tra 5 Stelle e centrodestra.
 

04 aprile 2018
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy