Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 16 NOVEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Superticket. Speranza: “Priorità è abolirlo, sono ottimista che si possa superare”. Allo studio ipotesi cancellazione da luglio 2020

Il Ministro della Salute alla vigilia della presentazione della Manovra torna sull’eliminazione della compartecipazione dopo l'assenso alla sua proposta giunto ieri dal leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio. “È un inutile balzello. Sono ottimista che si possa finalmente superare in via definitiva. Vogliamo che il superticket sia solo un brutto ricordo del passato”.

14 OTT - “Per noi la priorità assoluta è sempre la stessa: abolire il superticket entro il 2020. Si tratta di un balzello ingiusto di 10 euro sulle visite specialistiche che aumenta discriminazioni e diseguaglianze e nega a tanti l’accesso alle cure. Sono ottimista che si possa finalmente superare in via definitiva. Vogliamo che il superticket sia solo un brutto ricordo del passato”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della riunione di insediamento del comitato tecnico per la nutrizione e la sanità animale. Parole che rimarcano l’intesa all’interno del Governo dopo le parole di Luigi Di Maio di ieri. Ora il punto sarà quello di trovare risorse. 
 
“Siamo al lavoro. Penso che ci siano tutte le condizioni per sciogliere gli ultimi nodi che restano e andare al più presto all'approvazione in Consiglio di ministri”, ha detto il ministro della Salute nel pomeriggio in merito alla manovra, parlando con i giornalisti a margine di un'iniziativa a Terni.

 
“Ho trovato un clima di grande sintonia tra le varie forze politiche - ha continuato il ministro - e voglio esprimere grande apprezzamento per il lavoro prezioso che ha fatto Roberto Gualtieri. Abbiamo una priorità, che ho espresso sin dall'inizio: abolire i superticket. Sono un balzello odioso che non consentono a tanti cittadini di curarsi come dovrebbero. Penso che dovremo fare uno sforzo e penso che ci riusciremo. Sarebbe un segnale importantissimo a difesa dell'universalismo del sistema sanitario pubblico - ha concluso Speranza - e contro le discriminazioni che hanno creato negli ultimi anni”.

  
Ma la misura non scatterà da subito. Secondo quando riporta l’Ansa “dovrebbe partire da luglio 2020 l'abolizione dei superticket. Lo spiegano diverse fonti di governo. La data non sarebbe ancora chiusa, in attesa della definizione complessiva della manovra ma l'ipotesi più probabile, alla luce delle risorse, è che l'intervento parta a metà anno. Ci sarebbe comunque l'intesa per l'abolizione totale dal 2020”.

14 ottobre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy