Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 LUGLIO 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Veneto. Il Nursid sui tagli agli infermieri: “Così si barattano i costi con la salute dei cittadini”

Il sindacato delle professioni infermieristiche ha denunciato la spaccatura della Regione sulle politiche sanitarie. Il Nursid ha fatto notare che, mentre da un lato nei giorni scorsi l’assessore alla Sanità, Luca Coletto, aveva rassicurato gli infermieri sulle voci di tagli, dall’altro il segretario regionale, Domenico Montoan, abbia inviato alle 24 Aziende sanitarie tabelle nelle quali si parla di un esubero dal 25 al 50% di infermieri nei reparti di degenza.

16 SET - Regione spaccata sulle Politiche sanitarie. La denuncia è arrivata dal sindacato delle professioni infermieristiche, nursid, che ha evidenziato come da un lato l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, abbia negli scorsi giorni annunciato che non ci sarebbero stati tagli sul numero degli infermieri, mentre dall’altro il segretario regionale, Domenico Mantoan, abbia iniziato ad inviare alle 24 Aziende sanitarie tabelle “zeppe di numeri in rosso” che parlano di un esubero dal 25 al 50% di infermieri nei reparti di degenza..
Calcoli, come ha spiegato il Nursid, che sono stati fatti dal segretario Mantoan partendo da un riferimento alla Lombardia, “ma che fondamentalmente abbassano i tempi assistenziali a livelli minimi”. Quella del segretario regionale alla Sanità è stata definita dal sindacato come “un’interpretazione maldestra e forzata dell’istituto dell’accreditamento delle strutture sanitarie scambiato per un sistema di calcolo del fabbisogno del personale infermieristico regionale, che si tradurrebbe inevitabilmente in un nuovo Sistema sanitario, in cui il cittadino sarebbe, di fatto, privato dell’assistenza che finora gli è stata garantita”.

Strutture di ricovero Pubbliche

Lombardia

Veneto


Infermieri

40.965

22.626


Posti letto Pubblici

34.833

18.807


Tasso occupazione posti letto

80,80%

82,20%


Posti letto occupati

28.145

15.459


Infermiere per posto letto occupato

1,46

1,46


GG di degenza

7.473.546

4.250.818


GG di degenza x infermiere

182,4

187,9

Fonte: Ministero della Salute, ultimi dati disponibili (2007)










Il Coordinamento delle Segreterie venete del Nursind ha invece accolto con piacere la posizione assunta nei giorni scorsi dall’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, che aveva espresso la chiara volontà politica di non effettuare tagli sul personale infermieristico e di collaborare con i Collegi Ipasvi per determinare standard e fabbisogno del personale abbandonando i riferimenti ai tempi assistenziali minimi della Lombardia per l’accreditamento. “Affermazioni decisamente dure – hanno commentato il segretario nazionale Nursind, Andrea Bottega, ed il coordinatore delle Segreterie regionali Nursind, Andrea Gregori - che di fatto smentiscono il lavoro condotto dalla Segreteria regionale alla Sanità”.

Le motivazioni che hanno portato il sindacato delle professioni infermieristiche a lanciare l’allarme, sono “i diversi studi internazionali che dimostrano come una riduzione del personale infermieristico o la composizione di organici con Operatori Socio Sanitari che vengono programmati al posto degli infermieri, produca aumento di infezioni da pneumococco, aumento di ulcere da pressione, aumento di infezioni del tratto urinario, aumento di infezioni di ferite, aumento delle cadute, errori relativi alla somministrazione dei farmaci, aumento del tasso di mortalità ed aumento del tempo di degenza”. “Abbiamo fiducia che gli impegni presi dall’assessore Luca Coletto – ha concluso Bottega - vengano rispettati e, in ogni caso, abbiamo ritenuto corretto inviare una lettera al governatore, Luca Zaia, ed ai consiglieri regionali affinché si esprimano nel merito. Attendiamo una risposta che dovrà essere punto di partenza per un cammino condiviso nell’interesse comune di tutelare un bene fondamentale dei cittadini”.

16 settembre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy