Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 LUGLIO 2020
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Toscana. Asl 1 Massa. I conti sono sempre in rosso. Pareggio previsto nel 2013


Il buco anche per il 2011 dovrebbe essere di 36 mln. Ma per l’assessore Scaramuccia “non è una sorpresa” e replica a due consiglieri del Pdl che affermavano che la giunta avrebbe incrementato le casse della Asl 1 con altri 30 milioni rispetto al previsto

14 OTT - “Quelle relative al bilancio di previsione 2011 della Asl 1 di Massa sono cifre già note. Ne avevo informato la IV Commissione, e quindi anche il suo vicepresidente Mugnai, con la mia comunicazione del 30 dicembre 2010″.
L’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia ha risposto così ai consiglieri pdl Magnolfi e Mugnai, che in un comunicato affermavano che la giunta regionale avrebbe incrementato la dotazione finanziaria della Asl1 di altri 30 milioni rispetto al previsto.
“Non è una sorpresa il fatto che la Asl 1 di Massa-Carrara abbia adottato un bilancio di previsione 2011 con un risultato d’esercizio negativo per circa 36 milioni – prosegue l’assessore – E’ la logica conseguenza del fatto che l’insediamento commissariale è avvenuto ad ottobre 2010. La data dell’insediamento e la consistenza delle manovre ha richiesto tempi fisiologici che vanno al di là dell’esercizio 2010, e i loro effetti si fanno sentire anche per gli esercizi successivi. Il pareggio di bilancio sarà raggiunto nel 2013″.
Il bilancio di previsione della Asl 1 non può essere portato in pareggio in un solo anno, vale a dire il 2011, quindi, ma il ripristino della fisiologia del sistema richiede un tempo più lungo. Assieme al bilancio preventivo 2011 è stato approvato anche il bilancio di previsione pluriennale che, passando per un risultato negativo pari a circa 18 milioni per il 2012, porterà al pareggio aziendale nel 2013.

“Il piano di rientro triennale – chiarisce Daniela Scaramuccia – rappresenta il percorso razionale, studiato e di minimo impatto sociale che permette all’Asl 1 di tornare a funzionare come le altre aziende del sistema sanitario regionale”.
Dagli uffici dell’assessorato sottolineano infine che la perdita del 2011 risulta del tutto compatibile con l’equilibrio richiesto dal Tavolo degli adempimenti ministeriali al sistema sanitario toscano, che conferma tutta la sua solidità.

14 ottobre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy