Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 29 SETTEMBRE 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Crudo, scuro, con quinoa. Il cioccolato industriale è sempre più salutista

di Ana Ionova

La grande industria dolciaria sta cambiando strategie di marketing e vendita, puntando alla qualità e alla manifattura semi-artigianale del cioccolato. Spazio al cioccolato crudo, alla quinoa, alle barrette per vegani. Il mercato “vecchio stile” è ormai stagnante l’attenzione alla salute  può rivelarsi un elemento chiave per il rilancio

22 DIC - (Reuters Health)– L’industria del cioccolato vuole attirare i consumatori attenti alla salute. Kit di cioccolato crudo, latte scuro, barrette vegane con quinoa e cioccolato “rosso”: sono alcuni dei prodotti destinati a conquistare e” fidelizzare” nuovi consumatori . Le vendite delle tradizionali barrette di cioccolato al latte sono stagnanti da quando i  consumatori dei prodotti industriali – preoccupati per l’obesità e le malattie cardiache –  hanno cominciato a cercare snack con meno zucchero e grassi, oppure a orientarsi su costosi e pregiati cioccolatini artigianali.
 
Il cambiamento di atteggiamento sta spingendo i grandi produttori internazionali a rivedere o riformulare i propri prodotti di punta. “Le barrette di cioccolato fondente, le barrette proteiche al cioccolato, il cioccolato senza zucchero e il cioccolato mono-origine sono una risposta alla domanda dei consumatori che vogliono acquistare al bar prodotti più sani e di qualità superior”e, affermano le aziende. Chi critica l’industria dolciaria è convinto  che i nuovi prodotti siano espedienti di marketing per incrementare le vendite.

 
Cioccolato “depresso” sul mercato
Una cosa è sicura: le aziende vogliono tornare ai fasti del passato. Secondo un rapporto di Euromonitor International, il volume dei prodotti dolciari venduti in tutto il mondo è aumentato solo dello 0,5% nel 2016-17, dopo essere crollato per due anni consecutivi. “Sarà molto difficile persuadere i consumatori ad acquistare più cioccolato – ha affermato Wiebke Schoon, analista del mercato alimentare presso Euromonitor – Ciò potrà avvenire solo se avranno la percezione di poter acquistare una cioccolata di qualità migliore”.
 
Mentre il volume delle vendite di cioccolato è stato in gran parte stagnante, il valore delle vendite è aumentato del 3,6% nel 2016-17: Questo dato, secondo Euromonitor, suggerisce che i consumatori potrebbero essere disposti a pagare di più  per un cioccolato di migliore qualità e più amico della salute. “Gli ingredienti naturali e di provenienza locale sono e continueranno ad essere al centro di ciò che le persone stanno cercando – di Sandra Martinez, responsabile globale del mercato della cioccolata e dei dolci di Nestlé – soprattuto se in combinati con elementi artigianali della lavorazione”.
 
Fonte: Reuters Health News
 
Ana Ionova
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Nutri & Previeni)

22 dicembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy