Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 28 SETTEMBRE 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

La funzionalità renale a lungo termine migliora con la chirurgia bariatrica

di Lisa Rapaport

Le persone che si sottopongono a chirurgia bariatrica possono sperimentare un miglioramento della funzionalità renale a lungo termine. L’evidenza emerge da uno studio di confronto condotto negli Usa.

14 SET - (Reuters Health) – Un nuovo studio USA indica che le persone obese che si sottopongono a chirurgia bariatrica potrebbero avere una migliore funzionalità renale a lungo termine. I ricercatori – guidati da Alex Chang, nefrologo e condirettore del Kidney Health Research Institute presso il Geisinger di Danville, Pennsylvania – hanno esaminato i dati relativi a 144 adulti con un BMI pari o superiore a 35, sottoposti a chirurgia bariatrica e li hanno appaiati 1:1 con una coorte non sottoposta a intervento chirurgico in base a sesso, etnia, BMI preoperatorio, età e tasso stimato di filtrazione glomerulare usando la creatinina.

Nel gruppo che si è sottoposto a intervento di chirurgia bariatrica, il tasso stimato medio di filtrazione glomerulare usando la creatinina è sceso a 0,41 ml/min/1,73m2 nel corso di un follow-up medio di 9,2 anni.

Nella coorte non chirurgica, il tasso stimato medio di filtrazione glomerulare usando la creatinina è calato a 1,44 ml/min/1,73m2 durante un follow-up medio di 8,2 anni.

“Una funzionalità renale compromessa non dovrebbe impedire a un paziente di sottoporsi a chirurgia bariatrica, soprattutto perché potrebbe avere benefici particolarmente positivi in termini di funzionalità renale”, osserva Alex Chang.


Il beneficio della chirurgia bariatrica per i reni si è mantenuto costante quando è stato eseguito un aggiustamento per il BMI al basale e quando è stato valutato altri marcatori di filtrazione renale.

“Con l’obesità, il grande carico di calorie, sodio e proteine può sovraccaricare i reni e gli squilibri degli ormoni legati ai grassi possono determinare una maggiore infiammazione; inoltre, il grasso attorno ai reni può comprimerli e innescare una maggior ritenzione di sali e una pressione più elevata”, aggiunge Chang.“L’ampia riduzione di peso e di assunzione di calorie che hanno luogo dopo la chirurgia bariatrica sono potenzialmente in grado di annullare molti di questi effetti”.

Fonte: JAMA Network Open

Lisa Rapaport

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

14 settembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy