Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 28 FEBBRAIO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccini Covid. Il Parlamento europeo si spacca sulla sospensione temporanea dei brevetti. Alla fine i sì vincono ma solo per 9 voti. Molte le astensioni


Con 293 voti favorevoli, 284 contrari e 119 astenuti passa un emendamento ad una risoluzione sull’Aids. Ma il provvedimento non è vincolante. La posizione ufficiale del Parlamento europeo sui brevetti dei vaccini arriverà solo nella plenaria di giugno. Intanto il vicepresidente della Commisisone europea Dombrovskis continua a proporre lo stop ai blocchi dell'export da parte di Usa e Uk,  la risoluzione dei colli di bottiglia della produzione, l'esame delle licenze obbligatorie e l'aumento dei contributi a Covax.

20 MAG - Il Parlamento europeo ha votato ieri a favore della sospensione temporanea dei brevetti dei vaccini. A proporla, un emendamento ad una risoluzione sull'Aids approvato con 293 pareri favorevoli, 284 contrari e 119 astenuti. L'emendamento non è vincolante ma lancia un segnale politico da parte del Parlamento europeo di segno contrario rispetto alla posizione tenuta dalla Commissione europea. 
 
Ma se al momento al Parlamento europeo sembra potersi profilare una possibile maggioranza a favore della richiesta di una temporanea sospensione dei diritti di proprietà intellettuale dei vaccini e delle attrezzature tecniche per realizzarli, la partita non può affatto dirsi chiusa. Per la posizione ufficiale del Parlamento europeo sui brevetti dei vaccini sarà infatti necessario attendere la plenaria di giugno, quando verrà votata una risoluzione specifica su questo tema.
 
Nel testo della proposta di risoluzione si legge che l'Ue è invitata a "istituire una strategia globale chiara e coerente dell'Ue per la vaccinazione contro la Covid-19, incentrata sull'accesso equo, tempestivo e a prezzi contenuti del vaccino per le persone nei paesi in via di sviluppo, in particolare quanti appartengono a gruppi vulnerabili e ad alto rischio, comprese le persone affette da Hiv/Aids".

Con l'emendamento approvato ieri si "invita pertanto l'Ue a sostenere l'iniziativa presentata da India e Sud Africa in seno all'Organizzazione mondiale del commercio, con la quale si richiede una sospensione temporanea dei diritti di proprietà intellettuale relativi ai vaccini, alle attrezzature e alle terapie per far fronte alla Covid-19 ed esorta le società farmaceutiche a condividere le proprie conoscenze e i propri dati attraverso il pool di accesso alle tecnologie (C-TAP) relative alla Covid-19 dell'Organizzazione mondiale della sanità".
 
Intanto il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, commissario per il commercio, ha sottolineato che mentre l'UE è pronta a discutere la questione delle deroghe ai brevetti, "le sue soluzioni proposte includono la limitazione delle restrizioni all'esportazione, la risoluzione dei colli di bottiglia della produzione, l'esame delle licenze obbligatorie, gli investimenti nella capacità di produzione nei paesi in via di sviluppo e aumentando i contributi allo schema Covax".

20 maggio 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy